STATISTICHE
“ANIA Trends, Focus assicurazione incendio e catastrofi naturali delle abitazioni civili. Polizze attive al 31 marzo 2019” (Nov. 2019)
ANIA – ASSOCIAZIONE NAZIONALE FRA LE IMPRESE ASSICURATRICI
http://www.ania.it
Assicurazione incendio, Calamità naturali


ANIA ha recentemente pubblicato i risultati di una rilevazione statistica volta a quantificare il numero delle polizze e l’esposizione (in termini di valore assicurato) delle abitazioni civili italiane assicurate per il rischio incendio, con l’aggiunta di un focus specifico per monitorare come sia variata, rispetto alle precedenti due edizioni dell’indagine (con date di valutazione 30 settembre 2016 e 31 marzo 2018)(1), l’estensione delle coperture assicurative contro le calamità naturali.

Il numero complessivo di polizze attive al 31 marzo 2019 era pari a 9,7 milioni, in aumento del 7,1% rispetto a marzo 2018 e del 12,1%, se confrontato con settembre 2016. A fronte di queste polizze risultavano somme assicurate pari a 3.639,7 miliardi, in aumento di circa l’8% rispetto al 2018 e del 9% rispetto al 2016.
La distribuzione delle polizze secondo la tipologia nel 2019 è rimasta sostanzialmente la stessa del 2018: oltre il 55% è relativo a polizze multirischio, il 31,8% a polizze che assicurano il solo rischio incendio (monorischio), meno del 13% a polizze globale fabbricati, mentre lo 0,7% è relativo a polizze che coprono unicamente il rischio terremoto.

Poiché circa 1,390 milioni di polizze assicurano l’intero fabbricato e considerando che il numero medio di unità abitative per edificio (sulla base dei dati ISTAT) a livello nazionale è pari a circa 4,4, è possibile stimare che il numero complessivo di unità abitative assicurate sia pari a circa 14,3 milioni. Rispetto al totale delle abitazioni rilevate dall’ISTAT con il censimento del 2011 (pari a 31,2 milioni), risulta quindi che il 46,0% delle stesse ha in media una copertura assicurativa contro l’incendio (era il 42,8% a marzo 2018 e il 42,2% nel 2016).

Al 31 marzo 2019 esistevano nel mercato oltre 826.000 polizze con l’estensione alle catastrofi naturali, ottenute come somma delle polizze con la copertura del solo rischio terremoto (458.000), del solo rischio alluvione (196.000) e di entrambe le calamità (172.000). Rispetto a quanto rilevato nel settembre 2016, il numero di polizze che presentano un’estensione al solo rischio terremoto sono più che raddoppiate (+141%), mentre quelle che hanno la copertura per entrambi i rischi alluvione e terremoto sono pressochè triplicate (+175%).

Sulla base del numero di polizze attive con l’estensione alle catastrofi naturali e applicando la stessa metodologia di calcolo per “trasformare” le polizze in unità abitative, si stima che il numero di unità abitative assicurate contro i rischi catastrofali al 31 marzo 2019 sia pari a quasi un milione (erano 766.000 nel 2018 e 610.000 nel 2016). Rapportando questo numero al totale delle abitazioni censite da ISTAT, risulterebbe una penetrazione assicurativa ancora molto contenuta e pari al 3,2% (era il 2,5% nel 2018 e il 2,0% nel 2016).

__________________
(1) Si veda: “ANIA: solo il 2% delle abitazioni è assicurato contro le calamità naturali”, in Panorama Assicurativo n. 169, novembre 2017 (Sezione “STATISTICHE”).
http://www.panoramassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=39151&est=1

NEWS