“Minister Doherty Announces Key Elements of Design for New Automatic Enrolment Retirement Savings System. New system represents a ‘fundamental reform for the pensions system in Ireland’” – (DEPT. OF ECONOMIC AFFAIRS - PRESS RELEASE, 30.10.2019)
“Irish Government approves key auto-enrolment provisions ’” – (IPE PRESS RELEASE, 30.10.2019)
DEPT. OF ECONOMIC AFFAIRS - https://www.welfare.ie/en/
IPE - INTERNATIONAL PUBLISHERS LTD - https://www.ipe.com/
Previdenza


Il livello di copertura previdenziale complementare in Irlanda è particolarmente basso: le stime indicano che solo il 35% circa dei dipendenti del settore privato aderisce al sistema; tale situazione viene attribuita al fatto che il Paese non si è dotato di meccanismi di iscrizione automatica (auto-enrolment).

A fine ottobre, pertanto, il Governo irlandese - sulla scorta della “Roadmap for  Pensions Reform  2018-2023”(1) - ha approvato gli elementi chiave di un nuovo sistema di risparmio pensionistico a contribuzione definita  (DC – Defined Contribution) basato su criteri di auto-enrolment. Il sistema sarà operativo a partire dal 2022(2).

Fra le  principali caratteristiche:

  • i lavoratori  dipendenti (in essere e nuovi assunti) di età compresa tra 23 e 60 anni e con un una retribuzione annua pari o superiore ai 20.000  euro risulteranno automaticamente iscritti, mentre al di sotto di tale soglia retributiva sono previsti meccanismi di accesso volontario (“opt-in”). Saranno esclusi dall’auto-enrolment, invece, i lavoratori dipendenti già aderenti a uno schema pensionistico in linea con gli standard minimi prescritti;
  • i datori di lavoro sono tenuti a versare un contributo (deducibile dalle tasse) per conto del dipendente, a un tasso  determinato(3);
  • gli aderenti hanno facoltà di trasferire i fondi accumulati ad altri prodotti di risparmio; è previsto, inoltre, che i fondi investiti e la procedura di auto-enrolment  “segua” il lavoratore che cambia occupazione;
  • lo Stato istituisce un’Autorità centrale (CPA  -  Central Processing Authority) che stabilirà standard minimi per l'erogazione del servizio e le caratteristiche fondamentali del prodotto richieste a tutti i fornitori;
  • è previsto l'accesso anticipato al risparmio accumulato per motivi di salute o per causa di pensionamento forzato.

_________________

(1) Si veda, in proposito: “Roadmap for Pensions Reform 2018-2023  -  Il Governo irlandese annuncia la riforma delle pensioni”, in Panorama Assicurativo n. 174, aprile 2018 (Sezione “NORMATIVA”).
http://www.panoramaassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=39522&est=1

(2) Il Dept.  of Economic  Affairs ha raggruppato e pubblicato, in un’apposita webpage del sito (http://www.welfare.ie/en/Pages/Automatic-Enrolment-Announcement.aspx)  i  principali documenti di riferimento,  fra cui i seguenti papers:

Summary of progress in the Design of an Automatic Enrolment Reitrement Savings System for Ireland and next steps - October 2019

ESRI Working Paper No, 640, October 2019 - A micro-macro Economic analysis of pension auto- enrolment options

(3) A seguito di un percorso di consultazione, il Governo ha deciso di fissare un tasso di contribuzione minimo iniziale (per dipendenti e datori di lavoro) dell'1,5% per tre anni, che aumenterà di 1,5 punti percentuali ogni 3 anni fino a un massimo del 6% al inizio del decimo anno.

STATISTICHE
NEWS