STATISTICHE
“19a Indagine annuale Acri - Ipsos “Gli Italiani e il Risparmio” realizzata in occasione della 95a Giornata Mondiale del Risparmio”
“Risparmio è sostenibilità. Scelte di oggi per immaginare il domani”
ACRI - ASSOCIAZIONE DI FONDAZIONI E CASSE DI RISPARMIO SPA
http://www.acri.it
Risparmio


ACRI, Associazione che rappresenta le Fondazioni bancarie e le Casse di Risparmio, ha presentato il 31 ottobre scorso, in occasione della Giornata Mondiale del Risparmio, un’indagine sugli italiani e il risparmio, realizzata in collaborazione con Ipsos(1).

I risultati dell’indagine sono suddivisi in due macroaree: la prima, comune a tutte le rilevazioni effettuate (dal 2001 al 2019), consente di delineare quali siano oggi l’atteggiamento e la propensione degli italiani verso il risparmio, evidenziando i cambiamenti rispetto al passato; la seconda è focalizzata sul tema specifico della Giornata, che nel 2019 è stato “Risparmio è Sostenibilità”.

I principali risultati dell’indagine sono i seguenti:

  • gli italiani vivono la contraddizione di un Paese non ancora del tutto uscito dalla crisi precedente (83%) e avvertono il rischio di una nuova crisi (39%);
  • si percepiscono le contraddizioni legate alla disuguaglianza, alle quali si affianca un’emergenza climatica (per il 59% le due emergenze hanno uguale importanza);
  • l’Europa di oggi delude (51% non ha fiducia), ma appena si riflette sul futuro si ha la consapevolezza che sarebbe un grave errore uscire dall’Unione europea (73%) e che l’euro sarà sempre più vantaggioso col passare degli anni (60%);
  • per molti italiani la situazione personale è soddisfacente (59%) e vivono con buona o maggiore tranquillità (47%). Migliora la capacità di risparmio (il 42% delle famiglie riesce a risparmiare), cui si affianca una maggiore rilassatezza nei consumi;
  • non perde vigore la predilezione degli italiani per la liquidità (63%), sia per indole sia per trovarsi preparati in un contesto incerto; nella gestione del risparmio, emerge il desiderio di impatto sociale e ambientale positivo delle proprie scelte finanziarie (22%);
  • cresce la consapevolezza degli italiani rispetto ai temi della sostenibilità (71% ne ha sentito parlare) e, di conseguenza, la loro preoccupazione, che determina una volontà di agire in prima persona sia come consumatore (52% più attento nei consumi) sia come risparmiatore (36% più attento negli investimenti). La sostenibilità sembra diventare quasi un prerequisito, piuttosto che un elemento di differenziazione, che in futuro non potrà non essere soddisfatto.

 

______________________
(1) Per l’edizione precedente, si veda: “ACRI-IPSOS: indagine 2018 sugli italiani e il risparmio. Focus su etica e sviluppo”, in Panorama Assicurativo n. 182, dicembre 2018 (Sezione “STATISTICHE”).
http://www.panoramassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=40178&est=1

NEWS