Danilo LIBERATI, Francesco VERCELLI
“As long as the bank gains: expanding the retail distribution activity”
Questioni di Economia e Finanza (OCCASIONAL PAPERS, n. 510 - Oct. 2019)
Bancassicurazione

 

Il lavoro esamina l'attività di distribuzione di prodotti finanziari da parte delle banche italiane tra il 2010 e il 2017, considerando tre strumenti del risparmio gestito: quote di fondi comuni, contratti assicurativi e gestioni patrimoniali. L'analisi mira ad individuare le determinanti dell'attività di distribuzione dal lato dell'offerta e il contributo relativo di ogni prodotto alla redditività bancaria.

Nel periodo di analisi  - caratterizzato dal livello più basso dei margini di interesse in Italia negli ultimi 50 anni -   le commissioni di distribuzione sono diventate una fonte rilevante di entrate per l'intero settore bancario, passando da 7,1 a 11,8 miliardi di euro; oltre il 40% di  tali commissioni è ottenuto distribuendo fondi comuni di investimento, il 37% deriva da contratti assicurativi e il resto da portafogli gestiti individualmente. Dal 2012 la redditività derivante dalla distribuzione di fondi comuni di investimento è diminuita più che per gli altri prodotti.

La maggior parte delle banche ha accresciuto l'attività di distribuzione, ma l'intensità di tale processo non è stata omogenea. Tra il 2012 e il 2017, la quota dei tre prodotti gestiti considerati   sulla ricchezza  finanziaria totale dei clienti al dettaglio è risultata  inferiore tra i clienti delle banche mutue cooperative, ma è aumentata più rapidamente tra i clienti di queste banche rispetto a quelli di altri istituti di credito. In termini di commissioni, l’attività di distribuzione è stata più rilevante per le banche commerciali nel Nord Italia.

Le banche con un più elevato rapporto tra sofferenze e capitale hanno distribuito maggiormente i prodotti del risparmio gestito (l'attività non assorbe patrimonio). La distribuzione è meno intensa tra le banche caratterizzate da un modello di business orientato all'attività di prestito. La distribuzione delle gestioni patrimoniali ha contribuito in maggior misura alla redditività bancaria rispetto a quella di quote di fondi comuni.

 

STATISTICHE
NEWS