“ESAs highlight money laundering and terrorist financing risks in the EU financial sector” (NEWS RELEASE, 04.10.2019)
“JOINT OPINION OF THE EUROPEAN SUPERVISORY AUTHORITIES on the risks of money laundering and terrorist financing affecting the European Union’s financial sector” (JC2019 -59 - 04.10.2019)
EIOPA – EUROPEAN INSURANCE AND OCCUPATIONAL PENSIONS AUTHORITY - https://eiopa.europa.eu/
ESAs – EUROPEAN SUPERVISORY AUTHORITIES (Joint Committee) - https://esas-joint-committee.europa.eu/
Riciclaggio, Terrorismo

 

Le tre Autorità di vigilanza europee  (EBA, EIOPA ed ESMA) hanno pubblicato, il 4 ottobre scorso, la 2a  Opinion congiunta sui rischi del riciclaggio di denaro (Money Laundering - ML) e del finanziamento del terrorismo (Terrorism Financing - TF) cui è esposto il settore finanziario nell'UE.

Attingendo ai dati e alle informazioni fornite dalle Autorità nazionali competenti, le tre Autorità europee hanno riscontrato che il monitoraggio e la segnalazione di transazioni sospette destano ancora preoccupazioni, in particolare nei settori in cui il modello di business si basa su transazioni frequenti.  L’Opinion mira  a rafforzare gli sforzi dell'UE in materia di antiriciclaggio e contrasto al finanziamento del terrorismo.

Le Autorità europee sono preoccupate per la debolezza dei quadri di controllo istituiti dagli istituti finanziari, in particolare per il monitoraggio delle transazioni e la segnalazione di transazioni sospette, in settori con elevati volumi di transazioni. Allo stesso modo, sembra che lo sviluppo di adeguate valutazioni dei rischi – sia a livello di settore sia per i singoli  clienti -  costituisca  ancora una sfida per le istituzioni finanziarie in diversi settori: si tratta di un’area che trarrebbe beneficio da maggiori indicazioni da parte delle Autorità competenti.

Le Autorità europee riconoscono che l'uso di nuove tecnologie può offrire opportunità per combattere meglio la criminalità finanziaria; tuttavia, la nuova Opinion conferma che l'uso crescente di nuove tecnologie da parte degli istituti di credito e finanziari può comportare rischi, se le vulnerabilità non sono comprese e mitigate. Allo stesso modo, la rapida diffusione delle valute virtuali è un'area di crescente preoccupazione per le Autorità, poiché spesso comportano maggiori rischi  a causa dell'assenza di un regime normativo comune e dell'anonimato ad esse associato.

Per affrontare efficacemente tali rischi e preoccupazioni, EBA, EIOPA ed ESMA ritengono che le Autorità di certificazione debbano svolgere un ruolo più attivo e rafforzare il loro impegno con il settore privato per sviluppare una migliore comprensione delle nuove tecnologie, prodotti e servizi disponibili per gli istituti di credito e finanziari. Le Autorità competenti dovrebbero inoltre valutare se abbiano  una comprensione sufficiente dei rischi e dei controlli in quei settori in cui hanno effettuato solo valutazioni limitate e se sia necessario rivedere l’approccio di vigilanza.

A complemento del documento, le tre Autorità hanno sviluppato uno strumento interattivo che fornisce ai cittadini europei, alle Autorità di certificazione e agli istituti di credito e finanziari una panoramica di tutti i rischi di ML/TF  considerati nella Opinion.

STATISTICHE
NEWS