EIOPA – “2018 Stress Test Report”
“EIOPA announces results of the 2018 Insurance Stress Test” (EIOPA PRESS RELEASE, 14.12.2018)
EIOPA – “STRESS TEST 2018” - WEBPAGE DI PRESENTAZIONE ( e link correlati)
“STRESS TEST EIOPA 2018 - Comunicato Stampa del 14.12.2018 - ” (IVASS)
“EIOPA’s stress test confirms strength of the European insurance industry” (INSURANCE EUROPE PRESS RELEASE, 14.12.2018)
EIOPA – EUROPEAN INSURANCE AND OCCUPATIONAL PENSIONS AUTHORITY - https://eiopa.europa.eu/
IVASS – ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI - https://www.ivass.it/
INSURANCE EUROPE - https://www.insuranceeurope.eu/
Stress test

 

EIOPA ha pubblicato, Il 14 dicembre, i risultati dello Stress Test 2018  per l’industria assicurativa europea.

L’esercizio ha preso a riferimento la situazione al 31.12.2017. Ha coinvolto  42 gruppi assicurativi stabiliti in 12 Paesi, che rappresentano all’incirca il 75% degli attivi del mercato europeo. Per l’Italia hanno partecipato Assicurazioni Generali, Intesa Sanpaolo Vita, Poste Vita e Gruppo  Unipol.

L’esercizio ha considerato tre scenari:

Yield curve up:
si ipotizza un improvviso e significativo rialzo dei premi al rischio di tutti gli investimenti, che si accompagna a un deflusso di massa degli assicurati e a un significativo incremento dell’inflazione;

Yield curve down:
si ipotizza un prolungato periodo di bassi tassi di interesse, combinato con un incremento delle aspettative di vita;

Nat-cat:
si ipotizza che si verifichino in successione otto eventi catastrofali naturali (due terremoti, quattro tempeste e due inondazioni).  Gli epicentri dei due terremoti sono in Italia, mentre gli altri eventi sono localizzati nel resto d’Europa.

I risultati indicano che il mercato assicurativo europeo è, nel complesso, adeguatamente capitalizzato per assorbire shock severi ma plausibili, quali quelli sopra menzionati. Tale risultato si conferma anche a livello nazionale.

In particolare:

  • l’indice di solvibilità pre-stress (c.d. “baseline scenario”) dei gruppi italiani è risultato superiore, in media, a quello del campione europeo (213% rispetto a 202%);
  • nessuno dei quattro gruppi Italiani fa registrare indici di solvibilità post-stress inferiori al 100%, in nessuno dei tre scenari sopra menzionati;
  • dopo lo stress dello scenario “Yield curve up”, l’indice di solvibilità dei gruppi italiani rimane positivo, ma inferiore  - in media -  a quello del campione europeo (122% rispetto a 145%);
  • dopo lo stress dello scenario “Yield curve down”, l’indice di solvibilità dei gruppi italiani è superiore, in media, a quello del campione europeo (157% rispetto a 137%);
  • dopo lo stress dello scenario “Nat Cat” l’indice di solvibilità dei gruppi italiani rimane sostanzialmente invariato.

Oltre al report  vero e proprio,  sono parte del “pacchetto” pubblicato i seguenti documenti:

  • comunicato stampa EIOPA;
  • una sintesi dei principali risultati;
  • una serie di “Frequently Asked Questions”;
  • una video intervista del Presidente EIOPA, Gabriel Bernardino;
  • la lista dei gruppi assicurativi partecipanti al esercizio, con il link ai risultati individuati.

 

 

STATISTICHE
NEWS