“ESRB publishes report on macroprudential provisions, measures and instruments for insurance” (PRESS RELEASE – 26 novembre 2018)
“Macroprudential provisions, measures and instruments for insurance. November 2018” (REPORT)
ESRB – EUROPEAN SYSTEMIC RISK BOARD
https://www.esrb.europa.eu/home/html/index.en.html
Rischio sistemico, Vigilanza


Il 26 novembre scorso, lo European Systemic Risk Board (ESRB) ha pubblicato un report sulle misure e gli strumenti di vigilanza macroprudenziale per il settore assicurativo(1).

Il Documento è un contributo alle discussioni in corso in ambito Solvency II sul rafforzamento del framework regolamentare per l’assicurazione da un punto di vista macroprudenziale; rappresenta, altresì, un complemento ai lavori svolti in questo campo da EIOPA(2).

L’ESRB ha individuato alcune opzioni in grado di rafforzare ulteriormente il quadro di regole macroprudenziali e di contrastare i rischi sistemici in assicurazione:

  • in primo luogo, al fine di rendere le imprese assicuratrici più sicure e proteggere così i diritti degli assicurati, si ritiene utile ampliare e migliorare  - in modo proporzionato -  i requisiti di reporting prudenziale;
  • in secondo luogo, al fine di garantire certezza legale nel caso in cui un’impresa entri in crisi e di far sì che l’eventuale procedura di insolvenza avvenga in modo ordinato, è opportuno sviluppare un quadro di regole  - armonizzato a livello europeo -  in materia di risanamento e liquidazione di impresa;
  • in terzo luogo, sono individuati alcuni elementi utili per la predisposizione di un set di strumenti macroprudenziali per affrontare il  rischio sistemico in assicurazione. Tali strumenti sono:
    • potere dell’Autorità di vigilanza di imporre requisiti patrimoniali aggiuntivi e limiti alla distribuzione di dividendi in situazioni in cui gli sviluppi del mercato assicurativo potrebbero dare origine a rischio sistemico;
  • potere delle Autorità di intervenire in circostanze eccezionali, ad esempio quando gli assicurati tendono a riscattare le polizze in massa;
  • requisiti patrimoniali di tipo simmetrico, che contribuiscano a disincentivare comportamenti prociclici durante fasi negative sui mercati e prevengano la formazione di vulnerabilità durante le fasi positive;
  • requisiti di liquidità per le imprese con un profilo vulnerabile;
  • strumenti atti a regolamentare le attività simili a quelle bancarie, al fine di garantire una coerenza intersettoriale delle policy macroprudenziali.

I lavori futuri sulle opzioni sopra menzionate – segnala ESRB   –  dovranno tener conto degli sviluppi registrati a livello internazionale.

_________________________

(1) Sulle iniziative ESRB in materia di rischio sistemico e attività di asset management, si veda: “Asset management: raccomandazioni ESRB in materia di rischio sistemico, leverage e mismatching di liquidità”, in Panorama Assicurativo n. 173, marzo 2018 (Sezione “UE”).
http://www.panoramassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=39468&est=1

(2) Sul punto si veda, ad esempio: “Possibili strumenti per migliorare il quadro macroprudenziale nel settore assicurativo. 3° Paper EIOPA”, in Panorama Assicurativo n. 179, settembre 2018 (Sezione “UE”).
http://www.panoramassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=39913&est=1

 

STATISTICHE
NEWS