“Europe is ready for climate impacts: Commission evaluates its strategy” (NEWS, 12-Nov.-2018 e LINK CORRELATI)

“REPORT FROM THE COMMISSION TO THE EUROPEAN PARLIAMENT AND THE COUNCIL on the implementation of the EU Strategy on adaptation to climate change” COM(2018) 738 final - {SEC(2018) 472 final} - {SWD(2018) 460 final} - {SWD(2018) 461 final} - REPORT, 12-Nov.-2018

COMMISSION STAFF WORKING DOCUMENT - « Evaluation of the EU Strategy on adaptation to climate change », ACCOMPANYING THE DOCUMENT ‘Report from the commission to the european parliament and the council on the implementation of the eu strategy on adaptation to climate change’ SWD(2018) 461 final - {COM(2018) 738 final} - {SEC(2018) 472 final} - {SWD(2018) 460 final} - 12-Nov.-2018
EUROPEAN COMMISSION - https://ec.europa.eu/
Cambiamento climatico

 

Il 12 novembre, la Commissione  UE ha formalmente adottato il report sull’attuazione della strategia di adattamento dell'Unione ai cambiamenti climatici (“Evaluation of the EU Adaptation to Climate Change Strategy”), che fa seguito a una precedente consultazione tenutasi nel corso dell’anno. 

Il documento della Commissione, in particolare, evidenzia che:

  • la strategia di adattamento  rappresenta un punto di riferimento per preparare l'Europa ai futuri impatti del cambiamento climatico;
  • in futuro, sarà necessario profondere particolare impegno per garantire che per  tutte  le città dell'UE (o, almeno,  per la maggior parte di esse) sia disponibile un piano di adattamento completo ed esaustivo, finalizzato alla protezione dei cittadini dai rischi climatici estremi e  “a insorgenza lenta”. I piani dovrebbero anche essere in grado di venire incontro alle vulnerabilità specifiche di alcune comunità (ad esempio le regioni ultraperiferiche dell'UE) e di contrastare diversi rischi presenti in regioni molto diverse all’interno del Continente;
  • il contributo del settore privato per rafforzare la resilienza della società deve essere incoraggiato: l’impegno della Commissione continuerà ad essere canalizzato attraverso il Piano d'Azione per il finanziamento della crescita sostenibile (Action Plan on Financing Sustainable Growth)  e le successive proposte legislative adottate nel 2018(1);
  • i servizi che rispondono a esigenze specifiche di adattamento al cambiamento climatico dovrebbero trasformarsi in opportunità commerciali, basate su dati affidabili e standardizzati, come pure sul sostegno fornito dal sistema Copernicus e da altre iniziative europee.

Per quanto riguarda l'assicurazione (azione 8), il report rileva che, sebbene la strategia abbia aiutato, negli Stati membri, a comprendere meglio come i mercati assicurativi fungano da importante strumento di adattamento (con particolare riferimento al ruolo dell'assicurazione nella gestione del rischio climatico), l'azione dell'UE deve ancora fornire chiari risultati.  In particolare, il valore aggiunto del ruolo dell’UE consiste nel consentire la cooperazione tra Governi e imprese assicuratrici, favorendo la sensibilizzazione sul fenomeno della sottoassicurazione (coverage gap) e sulla necessità, da parte dei Governi, di integrare lo strumento assicurativo nella gestione del rischio climatico.

_________________________

(1) Sul punto, si veda: “Piano d’Azione della Commissione europea in materia di finanza sostenibile”, in Panorama Assicurativo n. 174, aprile 2018 (Sezione “UNIONE EUROPEA”).
http://www.panoramaassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=39539&est=1

 

STATISTICHE
NEWS