NEWS
Donne e finanza sostenibile: lo scenario italiano. - Presentazione della ricerca sulla propensione all'investimento SRI delle donne in Italia
(Settimana SRI – Edizione 2018) - WEBPAGE DI PRESENTAZIONE
FORUM PER LA FINANZA SOSTENIBILE
http://finanzasostenibile.it/
Finanza sostenibile

 

E’ stata presentata, nell’ambito delle iniziative della Settimana per la finanza sostenibile, un’indagine Doxa su “Donne e Finanza Sostenibile, lo scenario italiano”, commissionata dal Forum per la finanza sostenibile.  L’indagine è stata realizzata con modalità CAWI (Computer Assisted Web Interviewing) intervistando 1.010 italiani e italiane tra i 25 e i 64 anni.

La cautela e la prudenza sono gli elementi che caratterizzano l’atteggiamento verso gli investimenti e il risparmio, soprattutto tra le donne. Il 59% predilige investimenti a basso rischio, anche se meno redditizi.

La rischiosità è considerata un elemento molto importante nelle scelte di investimento dal 65% delle donne, contro il 53% degli uomini. L’orizzonte temporale medio  è, per entrambi i generi, di circa cinque anni.

6 risparmiatrici su 10 si dichiarano informate sui prodotti di risparmio presenti sul mercato. Non ci sono differenze significative tra uomini e donne relativamente al grado di fiducia accordato agli intermediari: il 40% si fida pienamente della propria banca e il 30% della propria assicurazione.

Le donne si dimostrano più sensibili degli uomini ai temi della sostenibilità nelle scelte di investimento, soprattutto relativamente alle tematiche sociali e ambientali: se, infatti, a livello complessivo il 73% degli intervistati dichiara che i temi ambientali, sociali e relativi alla governance sono importanti nelle scelte finanziarie, questa percentuale raggiunge il 77% tra le sole donne. Interessante è il fatto che quasi un intervistato su due ritenga che integrare le variabili ESG (Environmental, Social, Governance) faccia aumentare gli utili.

Per quanto riguarda tematiche più settoriali, il 76% delle donne afferma che la presenza di programmi contro la disparità salariale e dedicati alla conciliazione lavoro/famiglia influenza le proprie scelte di investimento.

L’informazione sulla finanza sostenibile è però ritenuta, in Italia, ancora carente dal 60% degli intervistati e solo il 25% si dichiara informato sui prodotti  di investimento sostenibile.

STATISTICHE