A. FRAILE CARMONA, A. GONZÁLEZ-QUEL LOMBARDO, R. RIVERA PASTOR, C.TARÍN QUIRÓS, J.P. VILLAR GARCÍA, D. RAMOS MUÑOZ, L. CASTEJÓN MARTÍN
“Competition issues in the Area of Financial Technology (FinTech)”
Directorate-General for Internal Policies
(IP/A/ECON/2017-20 July 2018 PE 619.027)
FinTech

 

I servizi di ricerca del Parlamento europeo hanno recentemente pubblicato uno studio, svolto su richiesta della Commissione Affari Economici e Monetari (ECON), su alcuni possibili profili anticompetitivi nel settore “FinTech”. Il lavoro analizza i possibili fattori di ostacolo alla concorrenza e il loro impatto sia sull’ecosistema FinTech sia su alcuni comparti del settore finanziario, inclusa l’assicurazione.

Nello studio si identificano una serie di sfide competitive che riguardano i diversi segmenti del mercato dei servizi finanziari:

  • interoperabilità;
  • standardizzazione;
  • accesso ai dati;
  • algoritmi di calcolo.

Per quanto riguarda gli aspetti assicurativi, si stima nel report che i possibili profili anticoncorrenziali siano simili a quelli rilevati in altri comparti della FinTech. Fra i principali fattori che possono portare a pratiche anticompetitive vengono indicati l’accessibilità ai dati della clientela e l’impatto degli algoritmi sulle strategie di pricing.

Nello studio si osserva, peraltro, che l’industria assicurativa ha abbracciato l’innovazione digitale con relativo ritardo, per cui i potenziali effetti anticompetitivi potrebbero manifestarsi solo fra qualche tempo.

In ogni caso, sono necessari strumenti regolamentari per valutare l’impatto futuro delle tecnologie digitali nel settore assicurativo.

STATISTICHE
NEWS