STATISTICHE
« Evolution de la fréquence des sinistres 2007-2016 en assurance RC automobile » (Luglio 2018)
Analisi dei mercati

 

Assuralia, l’Associazione belga delle compagnie assicuratrici, ha pubblicato i dati relativi all’andamento della frequenza sinistri r.c. auto per i veicoli ad uso privato nel periodo 2007-2016.

Nell’ultimo esercizio considerato, il valore si è attestato al 6,28%, riportandosi al livello del 2014. Osservando l’evoluzione durante tutto il decennio, si riscontra una prima fase di crescita del fenomeno, con un picco nel 2010 al 7,21%. Da allora è iniziata una fase di calo della frequenza che si è interrotta solo nel 2015 (6,35%), con un lieve incremento rispetto all’esercizio precedente.

Il numero complessivo dei sinistri (356.268 nel 2016) segue grosso modo la stessa evoluzione del dato sulla frequenza, ma è  influenzato dall’aumento del parco auto (+10.000 sinistri rispetto al 2014). 

L’andamento della frequenza dei sinistri con danni alla persona evidenzia un continuo calo dal 2007 (0,71%) fino al 2013 (0,54%). A partire dal 2013 il dato rimane sostanzialmente stabile.
Il numero dei sinistri con danni alla persona è risultato superiore a 35.000  nel 2007 e nel 2008, per poi diminuire negli anni successivi (sotto quota 30.000 nel triennio 2013-2015) e crescere nuovamente nel 2016 (30.439).

Il report contiene alcuni dati sulla frequenza sinistri secondo il tipo di veicolo coinvolto (non solo quelli ad uso privato) e secondo alcune caratteristiche demografiche dei conducenti.  
Nel 2016, la frequenza sinistri è risultata più elevata fra le categorie autocarri/autobus (26,7%) e taxi/veicoli a nolo (25,4%). Per le “due ruote”, il dato è invece dello 0,19%.
La frequenza sinistri per i veicoli a uso privato nel periodo 2013-2016 (6,35%), infine, è risultata più che doppia tra i patentati di sesso maschile, di età compresa tra i 18 e 21 anni.

NEWS