NEWS
Alessandro ROTA, Riccardo MORASSUT
“I sottoscrittori di fondi comuni italiani. Aggiornamento 2017” (Quaderno di ricerca 2/2018)
PIR

 

Assogestioni ha pubblicato recentemente un Quaderno di ricerca (n.2/2018) dedicato all’evoluzione della sottoscrizione di fondi comuni italiani.

Un capitolo specifico della pubblicazione è dedicato all’andamento nel 2017 dei fondi PIR compliant.

Alla fine del 2017 il numero di sottoscrittori di fondi aperti PIR compliant ha superato le 690.000 unità (800.000 includendo i fondi esteri).

Il patrimonio mediamente detenuto è stato pari a 13.670 euro, valore che si colloca appena sotto la metà dell’importo massimo che è possibile investire in PIR ogni anno. La metà dei sottoscrittori di fondi PIR compliant ha investito meno di 10.000 euro e solo il 17% di questi ha sottoscritto un importo vicino alla cifra massima consentita annualmente per poter beneficiare dell’agevolazione fiscale (30.000 euro).

Rispetto agli investitori in fondi che non detengono PIR, quelli che hanno investito nei fondi PIR compliant evidenziano una più accentuata proporzione degli uomini rispetto alle donne (56%, contro 53% del campione no-PIR), sono leggermente più concentrati nelle regioni del Nord Est (28%, contro 25%) e infine, sono sottorappresentati nelle classi di età più elevate (13% sopra i 75 anni, contro il 19% del campione no-PIR).

STATISTICHE