STATISTICHE
“Insurance markets: 80% of growth comes from emerging economies” (26 aprile 2018)
Analisi dei mercati

 

Secondo le stime di Allianz Research, il volume della raccolta premi a livello mondiale ha raggiunto nel 2017 la cifra record di 3.660 miliardi di euro, comparto salute escluso.
Sebbene l’incremento annuo (+2,9%) sia stato superiore rispetto a quello del 2016, l’andamento risulta inferiore, per il secondo anno consecutivo, alla crescita dell’economia in generale (+5,9%).
Ne è conseguita una riduzione del tasso di penetrazione (premi/PIL), che è sceso al 5,5%, il valore più basso degli ultimi 30 anni.
Il dato è sorprendente se si considera che la spesa assicurativa tende a diminuire a fronte di rischi globali che crescono, ad esempio quelli climatici, demografici, cibernetici e politici.

Il comparto property-casualty ha segnato un incremento complessivo annuo del 5%, il più alto dal 2012, ma con notevoli differenze su base geografica. Se le economie emergenti hanno registrato un +11,6%, quelle più avanzate si sono attestate al +3,5%.Nell’Europa occidentale la crescita del 2017 è stata del 2%, dopo un 2016 a crescita zero.

Il vita ha registrato premi in crescita del 2,8%, frenati dalla stagnazione dell’Europa occidentale, dove si concentra il 30% del business mondiale e dove i bassi tassi di interesse non incentivano la raccolta, neppure quella con finalità previdenziale.
Osservando l’insieme delle economie industrializzate (incluse quelle asiatiche), il vita evidenzia un calo dello 0,5%, mentre le economie emergenti hanno ottenuto un +17,2%.

In termini di raccolta complessiva va sottolineato come l’incremento del business nel 2017 sia stato di 130 miliardi di euro, di cui l’80% concentrato nelle economie emergenti. Di questa quota, i due terzi si sono localizzati in Cina.

Per il futuro, Allianz Research stima una crescita media globale per l’assicurazione nell’ordine del 6% annuo, con una ripresa delle economie più avanzate nell’ordine del 3% annuo.

È inoltre da attendersi un progressivo riposizionamento dei pesi fra economie avanzate ed emergenti, con queste ultime che entro la fine degli anni ’20 dovrebbero detenerere il 40% della raccolta mondiale, a fronte del 10% di un decennio fa. Su tutti, il ruolo della Cina è destinato a consolidarsi, divenendo il primo mercato assicurativo mondiale.

NEWS