STATISTICHE
“Relazione per l’anno 2017”
COVIP – COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE
https://www.covip.it/
Previdenza complementare

 

Il 7 giugno scorso, il Presidente Mario Padula ha presentato la Relazione sull’attività svolta dalla Commissione di vigilanza sui fondi pensione (COVIP) nel 2017.

La Relazione è stata l’occasione per fare il punto sull’andamento della previdenza complementare in Italia nell’anno trascorso.

Alla fine del 2017, la struttura di offerta della previdenza complementare era costituita da 415 forme pensionistiche: 35 fondi negoziali, 43 fondi aperti, 77 piani individuali pensionistici (PIP), 259 fondi preesistenti, oltre a FONDINPS.

Il totale degli iscritti alla previdenza complementare era pari a circa 7,6 milioni, in crescita del 6,1% rispetto al 2016.

Gli iscritti ai PIP “nuovi” risultavano quasi 3 milioni, quasi 2,8 milioni quelli ai fondi negoziali, oltre 1,3 milioni quelli ai fondi aperti e 610.000 quelli ai fondi preesistenti.

I maschi erano il 62,3% degli iscritti alla previdenza complementare, con una maggiore concentrazione nei fondi negoziali (72,6%); maggiore equilibrio tra i generi si registra nei PIP, dove la percentuale di femmine è di circa il 47% del totale. Quanto alla distribuzione per età e per area geografica di residenza, la maggior parte degli iscritti si concentra nelle fasce di età centrali (35-54 anni, 56,3%) e al Nord (56,8%). 

Alla fine del 2017, le risorse accumulate dalle forme pensionistiche complementari erano pari a 162,3 miliardi di euro, in crescita di circa il 7,3% rispetto all’anno precedente. Esse rappresentavano il 9,5% del PIL e il 3,7% delle attività finanziarie delle famiglie italiane.

Nel corso dell’anno sono stati raccolti contributi per 14,9 miliardi di euro.

NEWS