NEWS
GÁBOR BORZA, DAPHNÉ DELEVAL, PHILIPPE DEMOL, AGNES JOSEPH, MÁRIA KAMENÁROVÁ, KATARINA ÖSTBERG, PHILIP SHIER, FALCO VALKENBURG
“PEPP Regulation” (March 2018)
AAE – ACTUARIAL ASSOCIATION OF EUROPE
https://actuary.eu/
Previdenza complementare, PEPP

 

L’Associazione degli attuari europei (AAE) ha recentemente pubblicato un Discussion Paper avente ad oggetto la proposta della Commissione di introdurre un prodotto pensionistico individuale europeo (PEPP)(1).

L’Associazione esprime il suo sostegno nei confronti dell’iniziativa, che ritiene possa offrire nuove opportunità di risparmio ai fini previdenziali, specie in quei Paesi dove le possibilità sono ancora limitate: il lancio di un prodotto pensionistico regolamentato a livello europeo può rafforzare la fiducia dei consumatori nel risparmio previdenziale.
Vi è, tuttavia, un difficile equilibrio da raggiungere tra l’obiettivo di un quadro regolamentare europeo e l’esigenza di flessibilità per tener conto dei requisiti e delle pratiche nazionali. Nel Paper si identificano le aree in cui la regolamentazione europea dovrebbe definire principi, mentre agli Stati membri dovrebbe essere garantita la sufficiente flessibilità per determinare i requisiti di dettaglio per la vendita dei PEPP nelle proprie giurisdizioni.

È previsto che i PEPP possano essere offerti da diverse tipologie di fornitori (assicurazioni, banche, società di asset management). È importante – sottolinea l’Associazione – far si che i consumatori siano consapevoli che i vari provider sono soggetti a requisiti prudenziali, distributivi e informativi differenti e che possano compiere scelte informate.

Nella scelta fra i diversi prodotti, i consumatori porranno molta attenzione alle prestazioni previste al momento del pensionamento, contenute nei documenti consegnati dal fornitore, ed è essenziale che tali principi siano equi, chiari e non fuorvianti, come pure coerenti tra i diversi prodotti e i vari Stati membri.

Tra i temi trattati nel Paper:

  • i providers;
  • il trattamento fiscale;
  • la portabilità;
  • la fase di accumulo/opzioni di investimento;
  • il cambiamento della strategia di investimento e lo switching dei provider;
  • la fase di decumulo;
  • gli obblighi di informazione.

     

______________________
(1)
Sulla proposta, si veda: “Prodotti Pensionistici Individuali Europei (PEPP): ecco la proposta della Commissione UE”, in Panorama Assicurativo n. 166, agosto 2017 (Sezione “UE”).
http://www.panoramassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=38840&est=1

 

UE
STATISTICHE