“Pension adequacy report 2018 – Current and future income adequacy in old age in the EU”
2018 EDITION, Volumes 1 and 2 - 26.04.2018
EUROPEAN COMMISSION - http://ec.europa.eu/
Previdenza

 

A fine aprile, la Commissione europea (DG Employment, Social Affairs and Inclusion) e SPC-Social Protection Committee hanno pubblicato l’edizione 2018 del report triennale che effettua un’analisi dell’adeguatezza delle pensioni in Europa e di come i sistemi pensionistici possano rappresentare uno strumento utile a prevenire la povertà e a mantenere gli standard di reddito anche dopo il pensionamento.

Il report evidenzia che, nell’ambito dei progetti di riforma previdenziale, aumenta l’attenzione degli Stati membri sulla necessità di realizzare sistemi sostenibili e in grado di garantire livelli pensionistici adeguati.
Il rapporto risulta costituito da due distinti volumi:

  • il Volume 1 presenta un’analisi comparativa dell’adeguatezza delle pensioni nella UE-28.  Esamina gli standard di vita dei pensionati e come tali standard vengano influenzati dai sistemi pensionistici; fornisce poi una panoramica delle recenti riforme previdenziali e analizza le principali sfide aperte in ambito pensionistico.  Sottolinea, tra l’altro, le differenze di genere con riguardo ai diritti pensionistici e il ruolo della previdenza integrativa;
     
  • il Volume 2 contiene un’analisi dettagliata dei sistemi previdenziali e del loro grado di adeguatezza in ciascuno dei Paesi della UE-28.

Tra le evidenze contenute nel documento:

  • nonostante la lunghezza della vita lavorativa sia in aumento, la durata del periodo di pensionamento è prevista crescere ancora di più, come conseguenza della maggiore aspettativa di vita;
     
  • con l’aumento dell’aspettativa di vita, una più lunga vita lavorativa sarà essenziale per l’ottenimento di pensioni adeguate;
     
  • nonostante la graduale diminuzione, il “pension gap” tra donne e uomini è destinato a rimanere significativo;
     
  • il ruolo della previdenza complementare sarà sempre più importante per garantire pensioni adeguate, ma in alcuni Paesi il suo peso è ancora molto basso.
STATISTICHE
NEWS