STATISTICHE
“Relatório de evolução da atividade seguradora. 4° trimestre 2017”
ASF – AUTORIDADE DE SUPERVISÃO DE SEGUROS E FUNDOS DE PENSÕES
http://www.asf.com.pt/NR/exeres/97C24D91-5FD7-4874-9D7D-FFE049D206D9.htm
Analisi dei mercati

 

ASF, Autorità di vigilanza su assicurazioni e fondi pensione in Portogallo, ha pubblicato il bollettino sull’andamento del settore assicurativo nel 2017(1).
L’esercizio è stato caratterizzato dal rilancio della raccolta vita – dopo il -23,7% del 2016 – e dal deciso contenimento degli oneri dello stesso comparto. Questi aspetti hanno inciso favorevolmente sulla ripresa della redditività complessiva.

La raccolta premi diretta ha raggiunto i 10,7 miliardi di euro, per un incremento annuo del 4,1%. Tale risultato è frutto dell’aumento registrato sia dal comparto vita (+3,2%) sia da quello danni (+5,6%), che hanno totalizzato rispettivamente 6,6 miliardi e 4 miliardi di euro.

Nel settore vita, le polizze con finalità di investimento hanno raccolto 4,2 miliardi di euro, confermandosi voce principale del business e segnando un incremento del 5% rispetto al 2016. Le polizze tradizionali hanno invece subito una lieve flessione, totalizzando 2,4 miliardi di euro.

Tra i rami danni, l’auto si è confermata ai vertici con poco meno di 1,5 miliardi di euro, seguito dai rami incendio e malattia.

Gli oneri per sinistri e prestazioni hanno invece registrato una flessione nell’ordine del 23,3%, attestandosi a 9,2 miliardi di euro.
Il calo è stato determinato dalle prestazioni vita che, con 6,3 miliardi di euro, hanno evidenziato una flessione del 32,3%, a fronte di oneri dei rami danni aumentati dell’11%, per complessivi 3 miliardi di euro.

Il portafoglio di investimenti del settore ha visto a fine anno consolidarsi la prevalenza di impieghi in titoli di Stato con 22,2 miliardi di euro, il 44% del totale (contro il 42% del 2016).
Il totale degli investimenti ammontava a fine esercizio a 51 miliardi di euro, il 4,9% in più nell’anno.

L’utile netto del settore ha evidenziato un incremento del 120% rispetto all’esercizio precedente, raggiungendo i 350 milioni di euro.

Per quanto riguarda la solvibilità, a fine esercizio l’indice di copertura del SCR era pari a 177%, mentre quello del MCR era al 546%, con incrementi annui rispettivamente di 23 e di 118 punti.

__________________
(1) Per l’esercizio precedente, si veda: “Portogallo: 2016, anno nero per il vita. Report ASF”, in Panorama assicurativo n. 165, luglio 2017 (Sezione “STATISTICHE”).
http://www.panoramassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=38781&est=1

NORMATIVA
NEWS