Christian KUBITZA, Fabian REGELE
“Diversification of Business Activities and Systemic Risk” (ICIR Working Paper Series No. 30/17)
ICIR – INTERNATIONAL CENTER FOR INSURANCE REGULATION
http://www.icir.de/startseite/
Rischio sistemico


Il Paper in esame fornisce evidenze empiriche del fatto che istituzioni finanziarie con maggiore grado di diversificazione delle attività assumono un rilievo minore dal punto di vista del rischio sistemico(1).

Più specificamente, gli Autori dimostrano che gruppi assicurativi con un mix diversificato di attività tradizionali vita e non-vita contribuiscono in misura minore al rischio sistemico rispetto agli assicuratori specializzati in singole linee di business. Tale conclusione è raggiunta tramite la definizione di un modello di portafoglio per un gruppo assicurativo in cui un mix di attività diversificato porta a una riduzione del rischio di controparte.

Nell’analisi empirica – effettuata con dati relativi a 74 imprese assicuratrici internazionali dal 2007 al 2015 - si evidenzia che, in media, i gruppi assicurativi con una frazione di poco più del 50% dei premi nell’assicurazione vita danno il minore contributo in termini di rischio sistemico. Tale percentuale tende ad aumentare al crescere della volatilità degli investimenti, del coefficiente di leva finanziaria e dell’ampiezza della riassicurazione attiva.
I risultati presentano importanti implicazioni per la definizione di politiche macroprudenziali.

________________________________
(1) Sui temi della diversificazione e del rischio sistemico, si veda, degli stessi Autori:  "“Persistence of Insurance Activities and Financial Stability” (in:  “Effetti di diversificazione e impatti delle assicurazioni vita e danni sulla stabilità del sistema finanziario”,  Panorama Assicurativo n. 167, settembre 2017  - Sezione “FOCUS”).
http://www.panoramassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=38910&est=1

UE
STATISTICHE
NEWS