“I Piani Individuali di Risparmio (PIR): gli effetti su domanda e offerta di capitale nel mercato borsistico italiano” (Quaderni di ricerca Intermonte, n. 3 – marzo 2018)
OSSERVATORIO ENTREPRENEURSHIP & FINANCE - http://www.osservatoriocrowdinvesting.it/
POLITECNICO DI MILANO - http://www.som.polimi.it/
Risparmio, Investimenti

 

Introdotti in Italia dalla Legge di bilancio 2017 allo scopo di indirizzare il risparmio delle famiglie verso il finanziamento delle piccole e medie imprese, i Piani Individuali di Risparmio (PIR) hanno conosciuto subito un successo significativo, raccogliendo oltre 10 miliardi di euro nel corso dell’anno.

Il presente Quaderno di ricerca, curato da Intermonte in collaborazione con il Politecnico di Milano, punta a studiare l’impatto dell’introduzione dei PIR sul listino azionario italiano.
Tra gli aspetti esaminati nel lavoro:

  • l’impatto dei PIR sui prezzi del mercato azionario;
     
  • l’impatto dei PIR sul volume degli scambi;
     
  • gli effetti in termini di liquidità del mercato;
     
  • il volume di risorse canalizzate verso le piccole e medie imprese;
     
  • gli effetti sullo sviluppo di forme alternative di raccolta di capitale per le imprese.

La struttura del Quaderno prevede un primo capitolo dedicato alla normativa sui PIR e alla descrizione degli attori e delle caratteristiche quantitative del settore. Nel secondo capitolo viene effettuato un confronto con le esperienze di alcuni Paesi esteri, in particolare con gli Individual Savings Account (ISA) nel Regno Unito e con i Plan d’Epargne en Actions (PEA) in Francia. Nel terzo capitolo sono esaminati gli effetti dei PIR sui mercati azionari italiani, effettuando un’analisi dei rendimenti, dei volumi degli scambi, del bid-ask spread, dell’offerta di capitale. Il quarto capitolo contiene le conclusioni.

STATISTICHE
NORMATIVA
NEWS