STATISTICHE
“Conférence de presse : Bilan de l’année 2017 et perspectives 2018 ” (PRESS RELEASE, 16.03.2018)
“L’Assurance d’un monde en mouvement. Bilan de l’année 2017 et perspectives 2018” (SLIDES, 15.03.2018)
FFA - FÉDÉRATION FRANÇAISE DE L’ASSURANCE
https://www.ffa-assurance.fr/
Analisi dei mercati

 

Nel corso della conferenza stampa organizzata il 15 marzo dalla Federazione francese delle imprese assicuratrici (FFA) sono stati presentati i principali risultati dell’attività 2017 e alcune proposte e programmi di futuro sviluppo per il settore.

I dati pubblicati evidenziano che la Francia è leader dell’Europa post-Brexit in termini di raccolta premi (208 miliardi di euro, -0,1% rispetto al 2016), seguita dalla Germania (194 miliardi) e dall’Italia (134).
Del totale premi complessivo, 131 miliardi sono riferiti alle assicurazioni vita (-1,8%), 22 miliardi al ramo malattia (+4,5%) e 54 miliardi al comparto non vita (danni ai beni e responsabilità civile), in aumento del 2,3% rispetto al 2016.

Le somme erogate dalle imprese a titolo di prestazioni/risarcimenti agli assicurati hanno raggiunto un totale di 181 miliardi di euro, +5,1% nel confronto con il precedente esercizio; la quota più cospicua spetta ai rami vita con 124 miliardi, in aumento del 6,4% sul 2016. Nei rami danni (risarcimenti per 39 miliardi, +1%), la Federazione segnala l’accentuarsi - tra il 2009 e il 2017 -  del peso dei sinistri conseguenti a calamità naturale e indica che l’uragano “Irma” (che ha colpito l’isola di Saint Martin) ha prodotto danni per 3 miliardi di euro (di cui 1,86 miliardi assicurati, relativi a 25.000 sinistri).

In termini di solvibilità, il solvency ratio si mantiene elevato e si è posto al 223% a giugno 2017 (contro il 208% di giugno 2016).
Gli investimenti delle imprese assicuratrici hanno finanziato l’economia nazionale per 2.433 miliardi di euro; 70,2 miliardi, in particolare, sono stati investiti direttamente in piccole-medie imprese (PME/ETI) e start-ups (+40% rispetto al 2014). L’industria assicurativa ha ricoperto un ruolo importante anche in relazione agli investimenti “verdi”, che favoriscono la transizione energetica: si tratta di 45 miliardi, di cui 4 fatti confluire nei “green bonds”.

FFA sottolinea, infine, che gli sviluppi futuri dell’attività assicurativa convergeranno sulla modernizzazione delle coperture vita, salute e CatNat; altri punti programmatici importanti saranno legati all’universalità della previdenza complementare e delle coperture contro il rischio di dipendenza; particolare impegno sarà destinato a promuovere un ruolo di maggior sostegno al comparto assicurativo da parte del legislatore europeo.

 

_______________________________
(1) Per un confronto, si veda: “Pubblicati da FFA i dati sul mercato assicurativo in Francia nel 2016”, in Panorama Assicurativo n. 166, agosto 2017 (Sezione “STATISTICHE”).
http://www.panoramassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=38895&est=1

NEWS