NEWS
“Financing SMEs and Entrepreneurs 2018. An OECD Scoreboard.” (21 febbraio 2018)
OECD - ORGANISATION FOR ECONOMIC CO-OPERATION AND DEVELOPMENT
http://www.oecd.org/
Finanza, PMI

 

Le piccole e medie imprese (PMI) rappresentano, in Italia come in altri Paesi, la struttura portante del sistema economico. Nell’area OCSE, ad esempio, le PMI rappresentano il 60% dell’occupazione complessiva e un valore aggiunto compreso tra il 50% e il 60% del totale.

La settima edizione annuale dello Scoreboard OCSE analizza, per un campione di 43 Paesi nel periodo 2007-2016, la situazione del credito rivolto alle PMI e le politiche pubbliche adottate per incentivare il ricorso delle imprese ai diversi canali di finanziamento.

Emerge dal report che le condizioni economiche delle PMI sono generalmente migliorate negli ultimi anni: sono diminuiti i fallimenti, mentre i non-performing loans sono rimasti su livelli inferiori a quelli dell’ultimo periodo.

Nel 2016 si rileva un aumento dei canali di finanziamento diversi dal credito bancario (leasing, factoring, venture capital, private placement). Sono altresì aumentate, benché permangano ancora a livelli modesti, le forme innovative di finanziamento, come il p2p lending, l’equity crowfunding e l’invoice trading.

Le tendenze relative all’ammontare dei finanziamenti complessivi alle PMI sono tuttavia molto eterogene nei differenti Paesi: ad esempio, in Italia si è verificata una riduzione del credito connessa al ciclo economico negativo, che ha raggiunto i suoi livelli più bassi nel corso del 2016.

STATISTICHE