NEWS
Philip BUNN, Paul MIZEN and Pawel SMIETANKA
“Growing pension deficits and the expenditure decisions of UK companies” (23 febbraio 2018) - STAFF WORKING PAPER n. 714
BOE - BANK OF ENGLAND
https://www.bankofengland.co.uk/
Fondi pensione aziendali, Investimenti

 

Dal 2007 si sono ampliati nel Regno Unito i deficit dei piani pensionistici a prestazioni definite e, in parallelo, sono diminuiti gli investimenti effettuati dalle imprese. Si tratta, peraltro, di fenomeni che si riscontrano anche in altri Paesi.

Utilizzando dati nuovi forniti da The Pensions Regulator (l’Autorità britannica di vigilanza sui fondi pensione), gli Autori del presente paper analizzano gli effetti dei deficit pensionistici e dei conseguenti piani di recupero sui dividendi distribuiti dalle aziende, sui loro investimenti, sui livelli retributivi e sulla liquidità detenuta.

Dall’analisi emerge che le imprese con i deficit pensionistici più ampi corrispondono volontariamente dividendi più bassi, ma non risultano investire di meno. Tuttavia, le imprese che sono costrette dal regolatore a effettuare contribuzioni per ripianare il deficit pensionistico risultano caratterizzate da investimenti e dividendi inferiori rispetto alle altre imprese.

Questi effetti sono significativi per alcune aziende singole, ma di entità contenuta dal punto di vista macroeconomico nel confronto con le politiche di “quantitative easing” seguite dalla Bank of England.

STATISTICHE