NEWS
“Welfare aziendale: un valore potenziale di 21 miliardi di euro se esteso a tutti i lavoratori del settore privato” - Presentato il 1° Rapporto Censis-Eudaimon sul welfare aziendale (COMUNICATO STAMPA, 24.01.2018)
CENSIS - CENTRO STUDI INVESTIMENTI SOCIALI
http://www.censis.it/
Welfare aziendale

 

Il welfare aziendale in Italia ha un valore potenziale di 21 miliardi di euro: lo sostiene il primo rapporto Censis-Eudaimon, presentato a Roma nelle scorse settimane.

La conoscenza della materia da parte dei lavoratori risulta ancora scarsa: solo il 17,9% degli occupati conosce le prestazioni di welfare offerte dalle aziende, il 58,5% le conosce a grandi linee e il 23,5% non ha alcuna idea al riguardo.

Tuttavia, esiste da parte dei lavoratori una forte propensione a fruire di questi servizi: il 58,7% si dice favorevole all’ipotesi di avere maggiori servizi di welfare aziendale piuttosto che aumenti retributivi.

Tuttavia, secondo i partecipanti all’indagine, il welfare aziendale non può essere sostitutivo di aumenti di reddito, in particolare per le fasce più povere di lavoratori.
I servizi di welfare dovrebbero essere concessi non solo come premio in proporzione al livello di reddito, ma anche come supporto a chi ha più bisogno.

Tra le prestazioni più richieste risultano quelle relative alla sanità (indicate dal 53,8% degli occupati), alla previdenza integrativa (33,3%), a buoni pasto e mense aziendali (31,5%).

STATISTICHE