STATISTICHE
Nadia LINCIANO, Angela CIAVARELLA, Rossella SIGNORETTI, Eugenia DELLA LIBERA
“Report on corporate governance of Italian listed companies”
Statistics and analyses, 2017
CONSOB – COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA
http://www.consob.it/web/consob/home
Corporate Governance

 

Il 12 febbraio scorso, CONSOB ha pubblicato il Rapporto 2017 sulla governance delle società quotate(1).

Le evidenze relative alle 230 società quotate sull’Mta a fine 2016 confermano la netta prevalenza di emittenti (circa 7 casi su 10) nel cui azionariato è presente un socio di riferimento (di maggioranza assoluta o relativa del capitale).
Le famiglie continuano a controllare la maggior parte delle imprese (146 società, appartenenti principalmente al settore industriale, per una capitalizzazione pari al 33% del mercato), seguite da Stato ed enti locali (21 società, operanti per lo più nel settore dei servizi, per una capitalizzazione pari al 36% del mercato), mentre nel 18% dei casi  - relativi prevalentemente al comparto finanziario -  non è individuabile un controllante.

A fine 2016, gli investitori istituzionali detenevano partecipazioni rilevanti in 61 società. Il dato conferma la flessione nel numero di società partecipate dagli investitori istituzionali, già delineatasi nel biennio precedente per effetto della netta e progressiva diminuzione della presenza di investitori italiani, solo parzialmente compensata dalla maggiore presenza di investitori esteri.
A fine 2016, in linea con le evidenze passate, i Consigli di Amministrazione delle 225 società che adottavano il modello tradizionale erano composti in media da circa 10 membri. Gli Amministratori indipendenti erano in media 5 (47,6% del totale), mentre quelli di minoranza erano 2, presenti in 96 imprese.
Ha continuato a crescere il numero di società che istituiscono comitati interni al board: tale dinamica è particolarmente evidente per il comitato nomine, presente a fine 2016 nel 57% delle imprese (20% nel 2011). In materia di board diversity, negli ultimi cinque anni si colgono alcuni cambiamenti prevalentemente guidati dall’applicazione della legge 120/2011. A fine giugno 2017 la presenza femminile ha raggiunto un terzo del totale degli incarichi di Amministratore (33,6%), quota obiettivo della legge citata.  

________________________________

(1) Per il precedente, si veda: CONSOB: rapporto 2016 sulla governance delle societa’ italiane quotate, in Panorama Assicurativo n. 161, Marzo 2017 (Sezione “STATISTICHE”).
http://www.panoramassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=38512&est=1

NEWS