NEWS
“Tempête Eleanor: les assureurs sont mobilisés pour accompagner les sinistrés” - NEWS RELEASE, 05.01.2018
“AIR Worldwide Estimates Insured Losses from Winter Storm Eleanor/Burglind Will Be Between EUR 1.1 Billion and EUR 1.6 Billion” - NEWS RELEASE, 11.01.2018
FFA – FÉDÉRATION FRANÇAISE DE L’ASSURANCE - https://www.ffa-assurance.fr/
Calamità naturali

 

A pochi giorni dal passaggio delle tempeste   Eleanor e Carmen (avvenuto, in rapidissima sequenza, tra il 31 dicembre 2017 e i primi giorni del nuovo anno), sono state rese note alcune prime stime dei danni.

Secondo la società di risk modeling AIR WORLDWIDE,  la “tempesta invernale Eleanor” (designata anche con il nome di “Burglund” in Germania) ha sferzato il nord Europa con venti superiori ai 100 km/h, causando inondazioni  (soprattutto in Germania, Francia, Regno Unito, Irlanda)  e danni strutturali.

I paesi più pesantemente colpiti  sono Belgio, Svizzera, Olanda, Germania, Francia, Regno Unito; quelli interessati in minor misura sono, comunque, molto numerosi: Austria, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Norvegia, Polonia e Svezia.

AIR WORLDWIDE stima danni complessivi compresi tra 1,1 e 1,6 miliardi di euro.    

Con particolare riferimento alla Francia, la Federazione delle compagnie assicuratrici (FFA) ha stimato che il numero di sinistri avvenuti su territorio nazionale si aggiri intorno ai 150.000, per oneri complessivi nell’ordine di 200 milioni di euro (esclusi i danni da alluvione).

FFA  ha inoltre precisato che tutte le polizze per danni a beni -  compresi i contratti multirischio legati ad abitazione, impresa e auto -  includono la garanzia per i danni conseguenti a eventi naturali del tipo verificatosi  (danno da tempesta, incluso il danno da vento).

Per quanto riguarda i danni da alluvione, è previsto che si attivi la copertura “catastrophes naturelles”  (e non “danno da tempesta”) per la copertura dei danni materiali, ma  solo in seguito all’eventuale dichiarazione dello “stato di calamità”, tramite decreto interministeriale.

Per fare più efficacemente fronte alla situazione di emergenza che si è venuta a creare - su larga scala -  nei primi giorni di gennaio, FFA ha disposto due misure straordinarie:

  • la denuncia di sinistro potrà essere validamente presentata attraverso qualunque mezzo  (ossia via telefono, internet  o lettera);
  • il termine di legge (previsto in cinque giorni dal fatto) per presentare la denuncia di sinistro potrà essere derogato.
STATISTICHE