a cura di N. LINCIANO e P. SOCCORSO
"Le sfide dell'educazione finanziaria - La rilevazione di conoscenze e bisogni formativi, l'individuazione dei destinatari delle iniziative, la definizione di una comunicazione efficace"
“Challenges in ensuring financial competencies. Essays on how to measure financial knowledge, target beneficiaries and deliver educational programmes”
Quaderni di Finanza, n. 84 (ottobre 2017)
CONSOB – COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETA’ E LA BORSA
http://www.consob.it/web/consob/home
Educazione finanziaria

 

La realizzazione di una strategia nazionale per l’educazione finanziaria che integri le diverse iniziative in atto - valutando i bisogni e favorendo la consapevolezza sul tema -  è una delle azioni fondamentali nel campo della financial education, così come previsto nelle linee guida definite dall’OCSE e in altre sedi internazionali.

La pubblicazione qui presentata  - inserita nella collana “Quaderni di finanza” della CONSOB -   raccoglie una serie di saggi sulla materia, applicando in particolare alcuni aspetti dell’economia comportamentale alle metodologie educative in ambito finanziario.

Sulla base dell’indagine sui comportamenti finanziari delle famiglie italiane realizzata periodicamente dalla CONSOB, si analizzano aspetti quali la relazione tra livelli di istruzione e partecipazione ai mercati azionari, l’importanza delle distorsioni cognitive ed emozionali  - oltre che della loss aversion -  nelle scelte economiche e finanziarie delle famiglie, l’appropriatezza della definizione stessa di financial literacy.

Al tema delle decisioni relative al pensionamento e alla necessità di iniziative di education in questo campo, anche utilizzando le metodologie della behavioral economics, è dedicato un contributo specifico.

Per essere efficaci, le iniziative di financial education non dovrebbero solo offrire contenuti tecnici ma promuovere consapevolezza e impegno da parte delle persone. E’ necessario, di conseguenza, un elevato livello di coordinamento tra accademia e stakeholder attivi in questo ambito.

Indice del Quaderno:

Education needs and the role of financial literacy

  • Financial knowledge, attitudes and behaviours of Italian investors, Nadia LINCIANO e Paola SOCCORSO;
  • Decision making in investments and savings. Some experimental evidence on the role of financial literacy, Daniela Teresa DI CAGNO e Luca PANACCIONE; 
     
  • The assessment methodologies of financial literacy, Gianni NICOLINI;

Gauging the drivers of financial choices

  • Loss aversion and inertia in financial decision making, Matteo PLONER;
     
  • A little insight on the maze of risk, Caterina LUCARELLI;
     
  • Financial risk as anxious feeling and uncertainty driven by episodic future thinking (EFT), Gianni BRIGHETTI;

Targeting beneficiaries

  • One size does not fit all. The importance of investors’ personality in financial education, Enrico Maria CERVELLATI;
     
  • Gender differences in financial literacy in Italy. Exploratory explanations, Emanuela E. RINALDI;

Delivering educational programmes

  • How to decide in the large world of finance. The bounded rational adaptive nudges, Riccardo VIALE;
     
  • Improving financial literacy through neuroscience and experiential learning. Understanding how the brain works and how we learn to deliver more effective solutions, Duccio MARTELLI;
     
  • From nudging to engaging in pension, Barbara ALEMANNI;
     
  • Debiasing financial education, Gabriella AGRUSTI, Giovanni FERRI e Claudio GIANNOTTI;
     
  • Trust and financial literacy. Substitutes or complements?, Caterina CRUCIANI e Ugo RIGONI.
STATISTICHE
NEWS