“EIOPA publishes its annual analysis on the use of long-term guarantees measures and measures on equity risk” (NEWS RELEASE, 21 Dec. 2017)
“REPORT on long-term guarantees measures and measures on equity risk - 2017” (EIOPA-BoS-17/334 – 20 December 2017)
EIOPA – EUROPEAN INSURANCE AND OCCUPATIONAL PENSIONS AUTHORITY
https://eiopa.europa.eu/
Solvency II, Misure anticicliche

 

Il 21 dicembre scorso EIOPA ha pubblicato la nuova edizione del Report annuale, diretto al Parlamento, al Consiglio e alla Commissione europea, sulle misure anticicliche per le garanzie di lungo termine (“Long-Term Guarantee Measures – LTG”) e per il rischio azionario(1).
Nel Report si esamina l’impatto sulla posizione finanziaria delle imprese assicuratrici europee del Volatility (VA) e del Matching Adjustment (MA), delle misure transitorie sulle riserve tecniche e sui tassi di interesse, dell’estrapolazione e dell’aggiustamento simmetrico per il rischio azionario.
Similmente a quanto evidenziato nel Report dello scorso anno, risulta un ampio utilizzo delle varie misure. Nello specifico:

  • 783 imprese di 23 Paesi, per una quota di mercato complessiva in termini di riserve tecniche pari al 74%, hanno utilizzato almeno una delle misure considerate nel Report;
  • ben 730 imprese di 23 Paesi, rappresentative del 66% delle riserve tecniche complessive, hanno applicato il Volatility Adjustment;
  • 163 imprese (25% del totale delle riserve) di 11 Paesi hanno fatto ricorso alla misura transitoria sulle riserve tecniche, mentre solo 6 imprese hanno utilizzato la misura transitoria sui tassi di interesse privi di rischio;
     
  • 38 imprese - 15 spagnole e 23 del Regno Unito - risultano aver applicato il Matching Adjustment, mentre una sola impresa ha applicato il modulo del rischio azionario basato sulla duration.

Per la prima volta le imprese hanno fornito indicazioni anche sull’impatto che le misure in questione hanno sulla loro posizione finanziaria. Per le imprese considerate, la rimozione delle misure anticicliche applicate si tradurrebbe in una riduzione dell’indice di copertura del Solvency Capital Requirement pari a 69 punti percentuali: se l’indice medio ponderato comprensivo delle misure è pari al 217%, l’indice senza le misure scende al 148%. La rimozione di queste ultime ridurrebbe l’ammontare dei fondi propri ammissibili di 164 miliardi di euro e aumenterebbe l’SCR di 73 miliardi.

 

________________________________

(1) Per il Report riferito al 2016, si veda: “EIOPA: 1° Report sulle Long Term Guarantees Measures (MA, VA e transitorie), in Panorama Assicurativo n. 159, Gennaio 2017 (Sezione “UE”).
http://www.panoramassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=38346&est=1

STATISTICHE
NEWS