NEWS
Welfare Italia 2017 - “a ciascuno il suo welfare” (5 dicembre 2017)
Sanità, Assistenza

 

Il gruppo Unipol ha presentato, nel corso del convegno “A ciascuno il suo welfare”, i risultati di una ricerca sui nuovi bisogni di sicurezza degli italiani.

Emerge dall’indagine che due italiani su tre si dichiarano in buona salute, anche se aumenta la disuguaglianza territoriale e tra i diversi gruppi sociali. Il 20% delle famiglie a basso reddito rinuncia per motivi economici a sottoporsi a cure ed esami.

Risulta inoltre evidente la necessità di superare un sistema di welfare “a prestazioni standard”, non più adeguato a bisogni della popolazione sempre più articolati e diffusi, anche attraverso un patto di collaborazione tra pubblico e privato.

Secondo gli Autori sono necessari più collaborazione pubblico/privato su assistenza ai non autosufficienti, una maggiore diffusione del welfare aziendale e l’istituzione di una piattaforma di coordinamento per favorire la collettivizzazione della domanda di welfare degli individui.

L’evento di presentazione, svoltosi a Roma il 5 dicembre scorso, ha visto la partecipazione, tra gli altri, di Pier Paolo BARETTA (Sottosegretario all’Economia), Tito BOERI (Presidente INPS), Vincenzo BOCCIA, (Presidente CONFINDUSTRIA), Giorgio ALLEVA (Presidente ISTAT),  Federico GELLI  (Presidente della Commissione di inchiesta sull’immigrazione e Responsabile Sanità del PD).

UE
STATISTICHE