NEWS
“Global Wealth Report 2017”
Ricchezza

 

Credit Suisse Research Institute ha pubblicato l’edizione 2017 del Global Wealth Report. Si tratta dell’ottava edizione dell’indagine sulla ricchezza a livello mondiale, comprendente i patrimoni di circa 4,8 miliardi di persone(1).
Al centro del report di quest’anno i Millennnials e i loro modelli di accumulazione della ricchezza.

Nell’ultimo anno di osservazione - compreso tra la metà del 2016 e quella del 2017 - l’ammontare complessivo della ricchezza globale è cresciuto del 6,4%, raggiungendo i 280.000 miliardi di dollari.
Si tratta dell’aumento più significativo dal 2012, che ha consentito di tornare ai livelli di ricchezza precedenti la crisi finanziaria del 2007. La crescita è stata principalmente determinata dai corsi dei titoli azionari e dall’aumento della ricchezza non finanziaria(2).

La ricchezza finanziaria è risultata pari al 54% del totale, quella non finanziaria al 46%; l’indebitamento è al 13% della ricchezza lorda totale.
La ricchezza media è cresciuta del 4,9%, raggiungendo  - in termini assoluti -  i 56.540 dollari pro-capite.
Per quanto riguarda il livello di diseguaglianza, 3,5 miliardi di persone - corrispondenti al 70% di tutti gli adulti nel mondo - possiedono un patrimonio inferiore a 10.000 dollari.

I Millennials, rispetto alle generazioni precedenti, scontano un sistema di mutui più restrittivo, l’aumento del costo degli immobili, una più bassa mobilità lavorativa e una crescente diseguaglianza dei redditi, pur avendo un livello di istruzione medio più elevato. Tuttavia, si assiste anche a un aumento del numero dei miliardari al di sotto dei 30 anni(3) e a una dinamica positiva per i più giovani in Cina e in altri Paesi dell’estremo Oriente.

_________________________

(1) Per un precedente, si veda: “Credit Suisse “Global Wealth report” 2015: ancora in crescita la ricchezza globale”, in Panorama Assicurativo n. 145, novembre 2015 (SEZIONE “NEWS”)
http://www.panoramassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=37193&est=1

(2) La nozione di ricchezza utilizzata nel Report è la seguente: “valore di mercato dei beni finanziari e non finanziari, dedotto l’indebitamento complessivo”. La conversione in dollari è al tasso ufficiale di cambio. Come unità di riferimento sono stati scelti gli individui, piuttosto che le famiglie, per ragioni metodologiche.

(3) Fonte: Forbes

UE
STATISTICHE