NEWS
Indemnisation des victimes des attentats du 13 novembre 2015 (06.11.2017)
FGTI - FONDS DE GARANTIE DES VICTIMES DES ACTES DE TERRORISME ET D’AUTRES INFRACTIONS
https://www.fondsdegarantie.fr/
Terrorismo

 

A due anni dai tragici attentati di Parigi del 13 novembre 2015 - che hanno causato 130 morti e oltre 350 feriti - il Fondo di garanzia attivo in Francia a favore delle vittime del terrorismo (FGTI)(1) ha reso noti alcuni dati circa le attività svolte a seguito dell’evento.

Al fine di facilitare l’attività, il Fondo ha previsto l’allestimento di servizi di assistenza, semplificazioni nelle procedure e rafforzamento della cooperazione con le Associazioni di aiuto alle vittime.

Al 1° novembre 2017 risulta che il Fondo abbia prestato assistenza a 2.579 vittime (di 42 nazionalità differenti), così suddivise: 785 congiunti dei deceduti, 576 feriti con danni materiali, 1.218 persone affette da problemi psicologici da stress post traumatico.

Il Fondo ha sinora formulato proposte di indennizzo formali per 947 vittime (principalmente congiunti di deceduti) e ha corrisposto 64 milioni di euro, ma le conseguenze di quei fatti continuano a evolvere e l’evasione di tutte le richieste pervenute richiederà ancora molto tempo (nel solo 2017, ad esempio, sono state raccolte 138 nuove richieste).

 

____________________________

 (1) FGTI - Fonds de Garantie des victimes des actes de Terrorisme et d’autres Infractions è un Fondo dello Stato francese istituito con una legge del 1990. È preposto all’indennizzo delle vittime di atti di terrorismo e di altre tipologie di atti di rilevanza penale. Il 75% della sua dotazione deriva dalla contribuzione forfettaria di 4,30 euro (al 2016) prevista in relazione a tutte le polizze su danni a beni sottoscritte presso compagnie operanti in Francia.

UE
STATISTICHE