STATISTICHE
“ANIA-Trends - Flussi e Riserve Vita” (al 3° trimestre 2017 – lavoro diretto italiano)
Anno VII - n. 3, Novembre 2017
ANIA - ASSOCIAZIONE NAZIONALE FRA LE IMPRESE ASSICURATRICI
http://www.ania.it/it/index.html
Assicurazione vita


ANIA ha recentemente pubblicato i dati relativi ai flussi di entrate/uscite e alle riserve tecniche vita al 3° trimestre dell’anno in corso(1).

Nei primi nove mesi del 2017 il saldo tra entrate (premi) e uscite (pagamenti per riscatti, scadenze, rendite e sinistri) del mercato vita in Italia (lavoro diretto svolto da imprese italiane ed extra-UE) è stato pari a 19,2 miliardi, in diminuzione del 38,1% rispetto all’analogo periodo del 2016. Tale risultato è stato determinato dalla diminuzione del volume dei premi, dovuta in gran parte al calo dei premi di ramo I,  che ha annullato il contributo positivo della raccolta di ramo III, e dall’aumento del totale onere sinistri, derivato dagli importi riscattati o disinvestiti delle polizze ma anche da nuove scadenze e rendite maturate, soprattutto di ramo III.

A tutto settembre 2017 il volume dei premi contabilizzati ha raggiunto i 72,5 miliardi, in diminuzione del 6,2% rispetto ai primi nove mesi del 2016 e di oltre il 10% rispetto all’analogo periodo del 2014 e del 2015. L’ammontare risulta costituito per l’82% da premi unici, in calo del 6,5% rispetto ai primi nove mesi del 2016, e per il restante 18% da premi periodici. Quest’ultima quota è costituita per il 5% da premi di prima annualità, in calo del 18,0% rispetto al 2016, e per il 13% da premi di annualità successive (+0,2%).

Nei primi nove mesi del 2017 l’ammontare complessivo delle uscite è stato pari a 53,2 miliardi, il 15,1% in più rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente. La quota prevalente delle uscite è derivata dai riscatti e dagli altri rimborsi, pari al 60% dei pagamenti complessivi (era 64% a tutto il III trimestre 2016) e in aumento dell’8,9% rispetto ai primi nove mesi del 2016; le scadenze e le rendite maturate, comprensive della variazione delle riserve per somme da pagare, hanno invece aumentato di tre punti percentuali la loro incidenza, raggiungendo il 27% delle uscite totali e un ammontare in aumento del 31,2% rispetto al 2016. Il restante 13% è costituito invece dagli importi dei sinistri per decesso e altri eventi attinenti alla vita umana coperti dalle polizze vita, che hanno registrato una crescita del 16,7% rispetto al 2016.

Le riserve tecniche vita alla fine di settembre 2017 sono state pari a 646,9 miliardi, in aumento del 6,4% rispetto ai primi nove mesi dell’anno precedente e del 4,2% rispetto alla fine del 2016.
In particolare, il 73% delle riserve deriva da impegni assunti nel ramo I, mentre il 20% è afferente a polizze di ramo III, percentuali costanti rispetto a quelle riscontrate nei trimestri precedenti dell’anno in corso.

_______________________________

(1) Per il precedente, si veda: ANIA: raccolta netta e riserve tecniche vita nel 1° semestre 2017, in Panorama Assicurativo n. 168, ottobre 2017 (Sezione “STATISTICHE”).
http://www.panoramassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=39072&est=1

NEWS