STATISTICHE
Annual Report on the Insurance Industry (Sep. 2017)
FIO - FEDERAL INSURANCE OFFICE, U.S. DEPARTMENT OF THE TREASURY
https://www.treasury.gov/
Analisi dei mercati


Il report annuale del Federal Insurance Office (FIO) – l’Ufficio federale delle assicurazioni del Dipartimento del Tesoro statunitense – evidenzia che il settore, nel 2016, ha dato prova di grande solidità finanziaria, nonostante una performance contrastata(1).

La raccolta premi netta del comparto vita/salute si è attestata a 600 miliardi di dollari (510 miliardi di euro), in calo del 6% rispetto al 2015. La flessione è dovuta, secondo FIO, soprattutto alla diminuita domanda di coperture infortuni e malattia.

I premi del comparto property & casualty, invece, sono cresciuti del 2,5%, raggiungendo 534 miliardi di dollari (454 miliardi di euro), con le coperture personali/familiari in aumento più marcato rispetto a quelle aziendali.

Entrambi i comparti hanno comunque mantenuto la redditività nel 2016, anche se in misura minore rispetto al passato recente. Gli utili netti per il comparto vita/salute si sono attestati a 39 miliardi di dollari (33 miliardi di euro), in calo del 2,5%, mentre nel property & casualty hanno raggiunto i 44 miliardi di dollari (37,4 miliardi di euro), il 24,1% in meno rispetto al 2015 e il 32,3% in meno rispetto al 2014.
Tali flessioni sarebbero riconducibili – secondo FIO - al deterioramento della redditività tecnica dei due comparti, che ha portato a un saldo negativo complessivo di 2 miliardi di dollari (1,7 miliardi di euro).

Fra gli altri temi toccati nel report, particolare rilevanza riguarda la discussione circa il ruolo del settore assicurativo nel sostenere gli investimenti in infrastrutture. In questa accezione sono proposti approfondimenti, con riguardo sia alla regolamentazione in essere sia alle iniziative di investimento in corso.

Nel 2016, il settore ha continuato a svolgere un ruolo preminente nel mercato dei capitali statunitense. Ha raccolto nuovo equity per 5,4 miliardi di dollari (4,6 miliardi di euro) e 64,7 miliardi di dollari (55 miliardi di euro) in capitale di credito.

È invece diminuita, almeno in valore, la dinamica delle fusioni/acquisizioni rispetto al 2015. Nel corso dell’anno si sono contate 91 operazioni straordinarie - a fronte delle 77 dell’esercizio precedente -, per un controvalore di 21,6 miliardi di dollari rispetto ai 143 miliardi di dollari (121 miliardi di euro) del 2016.

Il report sottolinea, infine, come - dall’analisi dell’andamento dei primi 6 mesi del 2017 -  l’outlook del settore per il resto dell’esercizio si sia mantenuto stabile.

________________________________

(1) Per l’esercizio precedente, si veda: “Federal Insurance Office: redditività 2015 e outlook 2016 frenati dalla finanza”, in Panorama Assicurativo n. 159, gennaio 2017 (sezione “STATISTICHE”).
http://www.panoramaassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=38349&est=1

NEWS