NEWS
“CCRIF to make payouts totalling US$15.6 million (EC$42 million) after Hurricane Irma” (PRESS RELEASE - 07-Sep.-2017)
“Turks and Caicos Islands (TCI) to receive US$13.6 million from CCRIF following the devastating impacts of Hurricane Irma” (PRESS RELEASE - 12-Sep.-2017)
CCRIF SPC – THE CARIBBEAN CATASTROPHE RISK INSURANCE FACILITY
http://www.ccrif.org/
Calamità naturali

 

A pochi giorni dal passaggio dell’uragano Irma nell’area dei Caraibi, CCRIF SPC(1) ha reso note le prime stime sulle erogazioni previste, a titolo di indennizzo, per i danni provocati.

Le prestazioni si attestano a 29,6 milioni di dollari statunitensi (24,8 milioni di euro), che dovrebbero essere ripartiti fra i sei Paesi colpiti nel modo seguente:

  • Antigua & Barbuda:  6,8 milioni di dollari;
  • Anguilla:  6,5 milioni di dollari;
  • St. Kitts & Nevis: 2,3 milioni di dollari;
  • Turks & Caicos: 13,6 milioni di dollari
  • Haiti:  162.000 dollari;
  • Bahamas:  234.000 dollari.

Tali prestazioni riguardano esclusivamente i danni coperti dalle polizze contro le conseguenze dei cicloni tropicali. CCRIF prevede che, in questi casi, l’erogazione avvenga entro due settimane dall’evento.

Tempi più lunghi, invece, sono previsti per il calcolo e la corresponsione degli indennizzi relativi ai danni derivanti dalle piogge provocate dall’uragano. Questa tipologia di sinistro, infatti, è coperta da polizze di altro genere.

La rapidità di liquidazione è una delle caratteristiche fondamentali di CCRIF, in quanto i pagamenti sono basati su modelli parametrici di stima dei danni che tengono in considerazione i dati disponibili sull’intensità dell’evento distruttivo, quali la velocità del vento e l’intensità della tempesta. 

In questo modo i Governi hanno accesso ai fondi dopo pochi giorni dall’insorgere dell’emergenza, mentre le attività di perizia dei danni vengono svolte successivamente, entro i 4-12 mesi successivi.

CCRIF ha tenuto a precisare che, nei casi di Haiti e Bahamas, i danni periziati non hanno superato la soglia della franchigia prevista per i danni da ciclone tropicale. Tuttavia, il Fondo ha previsto indennizzi in virtù di una clausola introdotta all’inizio di quest’anno, denominata Aggregate Deductible Cover (ADC), che prevede un indennizzo a favore dei Paesi colpiti anche qualora l’ammontare dei danni riscontrati non superi la soglia per attivare la copertura principale.

__________________

(1)  CCRIF SPC – Caribbean Catastrophe Risk Insurance Facility è il Fondo contro le catastrofi naturali dei Paesi caraibici. Costituito nel 2007, è il primo caso di pool assicurativo internazionale nel campo della gestione dei rischi catastrofali. Nel 2014 è stato riorganizzato in forma di Segregated Portfolio Company (SPC).

STATISTICHE