“Capital Markets Union: Creating a stronger and more integrated European financial supervision” - PRESS RELEASE & FACT SEHEET, 20-Sep.-2017
EUROPEAN COMMISSION
https://ec.europa.eu/
Vigilanza

 

Dopo la fase di pubblica consultazione avviata lo scorso marzo(1), la Commissione europea ha pubblicato un pacchetto di proposte volte a rafforzare l’architettura di vigilanza finanziaria nella prospettiva della realizzazione di un’Unione dei mercati dei capitali (CMU).

Gli aspetti centrali delle proposte della Commissione sono i seguenti:

  • un più stretto coordinamento delle attività di vigilanza nell’Unione europea. Le tre Autorità europee (EBA, EIOPA e ESMA) fisseranno le priorità della vigilanza, valuteranno la coerenza dei programmi di attività delle Autorità nazionali rispetto a tali priorità e ne verificheranno l’attuazione. Si segnala il maggior ruolo assegnato a EIOPA ai fini della promozione della convergenza nella validazione dei modelli interni per il calcolo dei requisiti patrimoniali;
  • maggiori poteri diretti di vigilanza sui mercati dei capitali attribuiti all’ESMA. In particolare, ESMA vigilerà sui benchmark finanziari europei più importanti e autorizzerà l’utilizzo di quelli non UE; approverà alcuni prospetti di emittenti UE e tutti quelli di emittenti non UE; autorizzerà e vigilerà su alcune tipologie di fondi comuni di investimento; avrà maggiori poteri di coordinamento nelle indagini sui casi di abuso di mercato;
  • miglioramento della governance e dei criteri di finanziamento delle tre Autorità europee. Le tre ESA prenderanno decisioni in modo più indipendente dagli interessi nazionali. I nuovi Executive Board, composti da membri permanenti, potranno deliberare in modo rapido e  coerente con le priorità UE. Il finanziamento delle tre ESA sarà reso maggiormente autonomo dalle Autorità nazionali: una parte del finanziamento continuerà a provenire dal budget dell’UE, mentre il resto proverrà da contributi del settore finanziario;
     
  • promozione della finanza sostenibile e dell’innovazione tecnologica in ambito finanziario (“FinTech”).

 

Il pacchetto di proposte della Commissione si compone dei seguenti documenti:

  • una Comunicazione;
  • una proposta che emenda il regolamento istitutivo dell’ESRB;
  • una proposta di emendamento delle direttive MiFID II e Solvency II;
  • un emendamento alla proposta della Commissione relativa a EMIR II.

Le varie proposte di emendamento sono in pubblica consultazione fino al 15 novembre 2017.

In merito alle proposte della Commissione sono stati pubblicati alcuni commenti, da parte  di EIOPA e di Insurance Europe. Si veda:

INSURANCE EUROPE  -  Response to EC proposal for the European supervisory authorities  (20-Sep.-2017)
https://www.insuranceeurope.eu/sites/default/files/attachments/Response%20to%20EC%20proposal%20for%20the%20European%20supervisory%20authorities.pdf

EIOPA   -  EIOPA welcomes the European Commission’s proposal to reinforce integrated supervision in Europe (20-Sep.-2017)
https://eiopa.europa.eu/Pages/News/EIOPA-welcomes-the-European-Commission%E2%80%99s-proposal-to-reinforce-integrated-supervision-in-Europe.aspx

________________________________

(1) Si veda, in proposito: “La Commissione avvia una consultazione sulla riforma delle Autorita’ di vigilanza UE, in Panorama Assicurativo n. 162, Aprile 2017 (Sezione “UNIONE EUROPEA”).
http://www.panoramassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=38594&est=1

 

STATISTICHE
NEWS