STATISTICHE
“Premi trimestrali danni. - Dati al 2° trimestre 2017”
ANIA TRENDS, n. 10, settembre 2017
ANIA - ASSOCIAZIONE NAZIONALE FRA LE IMPRESE ASSICURATRICI
www.ania.it
Assicurazione danni

 

ANIA ha recentemente pubblicato le statistiche trimestrali sui premi contabilizzati (lavoro diretto) nei rami danni e i relativi canali di distribuzione alla fine del 2° trimestre 2017(1).

In sintesi, i premi totali di tutte le imprese (italiane, extra-UE e UE) hanno registrato, nei primi sei mesi dell'anno, i seguenti risultati:

  • i premi totali Danni sono ammontati a 18,2 miliardi, in lieve aumento (+0,4%) rispetto ai primi sei mesi del  2016 (quando invece si registrava una contrazione pari al -1,5%). Si tratta di un primo segno positivo dopo cinque anni di variazione tendenziale negativa;
  • i premi del ramo r.c. auto sono pari a 7,1 miliardi, in diminuzione del 3,1% rispetto allo stesso periodo del 2016 (contrazione inferiore rispetto al -6,2% di fine giugno 2016). Questo rappresenta, comunque, il 20° trimestre consecutivo (dal 3° trimestre 2012) per il quale si registra una variazione negativa dei premi contabilizzati del ramo;
  • i premi del ramo Corpo Veicoli Terrestri, dopo la lunga fase di contrazione che era iniziata nel 2008 - e che da allora, e fino a tutto il 2014, non si era mai arrestata -, continuano a confermare una variazione positiva: a fine giugno sono cresciuti del 5,9%,  per un volume pari a 1,5 miliardi. L'aumento era pari al 6,3% a fine giugno 2016;
  • anche gli altri rami danni confermano il trend positivo degli ultimi trimestri, contabilizzando alla fine del 2° trimestre oltre 9,5 miliardi di premi, con un tasso di crescita del 2,2%.

ANIA segnala  che, a partire dalla presente rilevazione, è stato introdotto un approfondimento sui canali di vendita e, in particolare,  in merito ai premi contabilizzati attraverso l’utilizzo di preventivatori online:  si tratta dei premi intermediati da quelle società che propongono ai clienti offerte di molteplici compagnie tramite internet.

I primi risultati hanno evidenziato che, per il totale danni,  la quota afferente a questo specifico canale risulta pari all'1,4% (circa 225 milioni di euro): in particolare, tale quota è pari al 2,5% per quanto riguarda il settore auto e allo 0,2% per tutti gli altri rami danni.

________________________________

(1) Per i risultati del 1° trimestre, si veda: ANIA: premi contabilizzati e canali distributivi nei rami danni al 1° trimestre 2017, in Panorama Assicurativo n. 165, luglio 2017 (Sezione “STATISTICHE”).
http://www.panoramassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=38787&est=1

NEWS