Nouveau règlement « coûts et frais » (Assuralia PRESS RELEASE)
“ARRETE ROYAL portant approbation du règlement de l’Autorité des services et marchés financiers relatif aux informations sur les coûts et frais que les prestataires de services doivent communiquer à leurs clients dans le cadre de la furniture de services d’intermédiation en assurances sur le territoire belge”
Moniteur Belge, 11.05.2017 – ARRETE ROYAL du 2 mai 2017
Regolamentazione, Trasparenza

 

Lo scorso 11 maggio è stato pubblicato il Decreto Reale del 2 maggio, recante il Regolamento dell’Autorità di vigilanza finanziaria belga (FSMA) in tema di trasparenza sui costi dei contratti assicurativi.

Il Regolamento si applica a tutte le tipologie di contratto assicurativo ad eccezione delle polizze finalizzate a risparmio e investimento, di quelle per la copertura di grandi rischi e dei prodotti pensionistici di secondo pilastro.

Le nuove disposizioni introducono l’obbligo di informare la clientela su specifici aspetti relativi a costi e spese prima della conclusione di ogni contratto, nonché in sede di rinnovo.

Il regime informativo prevede modalità differenziate a seconda che la polizza sottostante appartenga al comparto r.c. auto oppure ad altro ramo.

Nel caso di contratti r.c. auto, vengono mantenute le disposizioni già in vigore, che stabiliscono l’obbligo informativo da parte dell’intermediario circa i seguenti aspetti:

  • valore del premio commerciale dovuto;
  • valore complessivo di commissioni, spese di acquisizione e di ogni altra voce di spesa inclusa nel premio commerciale;
  • valore complessivo degli oneri emergenti nel caso di premio frazionato;
  • ammontare di imposte e contributi.

Per tutte le altre tipologie di polizze interessate dal Regolamento, le disposizioni generali impongono la segnalazione delle seguenti informazioni:

  • importo del premio commerciale, escluse tasse e contributi;
  • ammontare di tasse e contributi, evidenziati separatamente;
  • stima delle spese di acquisizione e amministrazione incluse del premio commerciale.

Quest'ultima voce dovrà essere elaborata sulla base dell’ultimo bilancio approvato dalla singola compagnia. A seconda del contratto, la stima dovrà essere eseguita per singolo ramo o per singola categoria di prodotto.

Entrambi i regimi informativi dovranno essere corredati dall’avviso che, per comparare adeguatamente offerte assicurative alternative, il cliente dovrà considerare altri fattori oltre a costi e spese.

Ulteriori obblighi informativi, sempre in termini di costi e spese, sono infine previsti anche a carico dei prestatori di servizi di intermediazione assicurativa.

Il nuovo Regolamento entrerà in vigore il 1° gennaio 2018.

 

STATISTICHE
NEWS