STATISTICHE
“Annual review 2016 (dati da ottobre 2015 a settembre 2016)”
ICNZ – INSURANCE COUNCIL OF NEW ZEALAND
http://www.icnz.org.nz
Analisi dei mercati

L’Associazione delle compagnie assicuratrici danni operanti in Nuova Zelanda (ICNZ) ha pubblicato il rapporto sull’andamento del business nel periodo ottobre 2015-settembre 2016(1).

L’esercizio si è chiuso con premi lordi raccolti per 5,3 miliardi di dollari neozelandesi (3,4 miliardi di euro), in aumento dell’1,5% rispetto all’anno precedente, a fronte di oneri per sinistri che sono diminuiti del 22,7%, portandosi a poco meno di 2 miliardi di dollari (1,3 miliardi di euro).

La redditività tecnica ha segnato un deciso miglioramento: il rapporto sinistri/premi si è portato al 58,5%, rispetto al 65,3% dell’esercizio precedente, mentre il combined ratio è passato al 93,7%, dopo il picco di 100,4% registrato un anno prima.

I maggiori rami per raccolta si sono confermati l’auto e le coperture per le abitazioni, con premi, rispettivamente, pari a 1,6 miliardi di dollari (1 miliardo di euro) e 1,5 miliardi di dollari (958 milioni di euro).
Il mix di raccolta non ha subito significativi mutamenti nell’anno. Fatta eccezione per il peso dell’auto, che è aumentato di un punto portandosi al 30,8%, e delle coperture contro i terremoti – scese di circa un punto al 9,6% -, gli altri rami hanno registrato variazioni entro il mezzo punto.

Con riguardo alle coperture contro i danni da terremoto, la raccolta è ammontata a 513 milioni di dollari (327 milioni di euro), il che vale la posizione di quarto ramo per importanza nonostante la flessione registrata per il terzo anno consecutivo. Nel contempo, il settore ha proseguito con l’erogazione degli indennizzi per i danni materiali conseguenti al grave terremoto che ha colpito la regione di Canterbury nel 2010. A fine esercizio risultava chiuso il 95% dei sinistri derivanti da quell’evento ed erogati complessivamente 19,4 miliardi di dollari (12,4 miliardi di euro).

Al fine del miglioramento nella gestione complessiva dei sinistri da sisma, l’Associazione ha avviato una collaborazione con EQC (Earthquake Commission) – l’Ente statale che offre una copertura base obbligatoria per il rischio di terremoto – soprattutto in materia di valutazione dei danni. Le nuove procedure sono state sperimentate in occasione del sisma del 14 novembre 2016 che ha colpito il distretto di Kaikōura.

Secondo i ranking di raccolta 2016 elaborati da Swiss Re - Sigma, la Nuova Zelanda è il 2° mercato assicurativo danni dell’Oceania e il 28° a livello mondiale.

____________

(1) Per l’esercizio precedente, si veda: “Nuova Zelanda: i dati assicurativi per i rami danni nel 2014-2015”, in Panorama Assicurativo n. 161, marzo 2017 (sezione “Statistiche”)
http://www.panoramaassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=38464&est=1

NEWS