STATISTICHE
“Insurance sector in Serbia. Report for 2016”
Analisi dei mercati

Il rapporto sull’andamento del mercato assicurativo serbo recentemente pubblicato dalla Banca centrale (NBS) illustra un settore che prosegue il trend di sviluppo degli ultimi esercizi, in un contesto che presenta ancora ampi margini di crescita(1).

La raccolta premi totale nel 2016 ha raggiunto la soglia di 89,1 miliardi di dinari (722 milioni di euro), registrando un incremento su base annua del 10,1% in valore nominale e dell’8,4% in valore reale.

La composizione della raccolta ha visto confermata la prevalenza dei rami danni, con una quota pari a quasi i tre quarti del totale (74,1%).

I maggiori rami sono la r.c. auto, le coperture vita e quelle property, con quote, rispettivamente, del 34%, 25,9% e 17,5%.
È da sottolineare che il peso della raccolta vita è aumentato di 2 punti rispetto al 23,9% del 2015.

Il canale agenziale ha mantenuto un ruolo preminente, contribuendo a realizzare il 61% della raccolta totale, il 64% di quella danni e il 54% di quella vita.
Per le compagnie danni, il 2016 ha segnato un deciso miglioramento della redditività tecnica, grazie all’incremento registrato nei premi emessi. Il rapporto sinistri/premi è migliorato nell’anno di 3,1 punti, portandosi al 50,3%, mentre il combined ratio si è attestato all’89,1%, ossia 4,7 punti in meno rispetto al 2015.

Diversamente, per le compagnie vita la redditività tecnica ha subito  un'erosione: il benefit ratio (sinistri + variazione riserve/premi) è aumentato di 3,5 punti, raggiungendo il 90.1%

Il rendimento degli attivi (ROA) è stato del 2,9% per il comparto danni e dell’1,9% per il vita, con variazioni positive sul dato 2015 rispettivamente di 1,5 e 0,7 punti.

L’esercizio si è chiuso con un utile netto di 5,7 miliardi di dinari (47 milioni di euro).

A fine esercizio risultavano attive nel mercato assicurativo serbo 23 compagnie, di cui 5 vita, 8 danni, 6 miste e 4 riassicuratrici.

Fra esse, forte risulta la presenza di capitali stranieri. Fanno capo a soggetti esteri, infatti, 19 compagnie, che detengono il 94,1% della raccolta vita, il 62,5% di quella danni, il 77,5% degli attivi e il 68,7% della forza lavoro impiegata nel settore.

Secondo i ranking di raccolta 2016 elaborati da Swiss Re – Sigma, la Serbia occupa il 32° posto fra i mercati assicurativi europei e l’82° posto su scala mondiale.

_______________

(1) Per l’esercizio precedente, si veda: “Serbia: l’assicurazione nel 2015 vista dalla Banca Centrale”, in Panorama Assicurativo n. 156, ottobre 2016 (sezione “Statistiche”)
http://www.panoramaassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=38082&est=1

 

NEWS