NEWS
“Earthquake risk in eastern Canada: mind the shakes” – REPORT SWISS RE INSTITUTE
“Seismic shock. A new earthquake model for the Middle East” – REPORT LLOYD’S
SWISS RE INSTITUTE - http://institute.swissre.com
Calamità naturali, Terremoto


Sono stati recentemente pubblicati due report sul rischio sismico,  riferiti  - rispettivamente -  al Canada Orientale (a cura di Swiss Re Institute) e al Medio Oriente (a cura di Lloyd’s).

Il Canada Orientale è una regione (relativamente) densamente popolata, nella quale si trovano alcune delle più grandi città del Paese: Montreal, Ottawa e Quebec City.
Malgrado l’elevata esposizione al rischio, solo il 3,4% dei proprietari di casa possiede un’assicurazione contro i terremoti, rispetto a una media del 65% nella regione di Vancouver.
E’ necessario quindi, secondo il report di Swiss Re Institute, uno sforzo congiunto da parte del settore assicurativo e dello Stato per aumentare il livello di protezione delle famiglie e la resilienza del sistema economico-sociale di questa importante regione.

Il report Lloyd’s è dedicato al Medio-Oriente: una vasta regione con 398 milioni di abitanti, il 56% dei quali vive in agglomerati urbani. Si tratta di una regione economicamente molto differenziata, che comprende Paesi ricchi (Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Bahrain) e Paesi emergenti.
Secondo il Lloyd’s index risk, ammontano a 85 miliardi di dollari i danni potenziali da terremoto che, nei prossimi dieci anni, potrebbero riguardare le principali città di questa regione.
Il report dei riassicuratori londinesi presenta un modello di rischio sismico applicato, tra gli altri, a Iraq, Giordania, Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Bahrain; si tratta del primo modello di questo tipo sviluppato per la regione.

STATISTICHE