STATISTICHE
“Rapport Annnuel 2016”
FFA – FÉDÉRATION FRANÇAISE DE L’ASSURANCE
http://www.ffa-assurance.fr
Analisi dei mercati


La Federazione degli assicuratori francesi (FFA) ha pubblicato i dati definitivi sull’andamento del mercato nel corso del 2016(1).

La raccolta premi diretta complessiva, pari a 209 miliardi di euro, è rimasta pressochè stabile rispetto al 2015.
Il trend relativo alle prestazioni assicurative erogate (170 miliardi di euro nel corso dell’esercizio) si è confermato in ulteriore crescita (+4,5% nel confronto con il 2015) a causa di diversi fattori: l’invecchiamento della popolazione, il costo dei sinistri nell’assicurazione auto e una sinistralità particolarmente marcata correlata al rischio climatico.

Assicurazioni di persone.
Dopo tre anni di crescita consecutiva, il comparto ha registrato una lieve contrazione della raccolta premi (che si è attestata a 155,5 miliardi nel 2016).
A causa dei bassi tassi di interesse, risulta in lieve calo la raccolta dei prodotti vita e capitalizzazione (-1,2%, a 133,9 miliardi di euro); le prestazioni e i riscatti sono aumentati del 4,3% (a 116,8 miliardi).  Le assicurazioni vita hanno coinvolto 37 milioni di beneficiari nel 2016, per 54 milioni di contratti.
In merito alle coperture malattia e infortuni, i premi sono risultati in aumento (+3,6%, a 21,5 miliardi di euro) e così pure le prestazioni liquidate (+4,9%, per un totale di 16,9 miliardi).

Assicurazioni danni (beni e responsabilità).
Nel periodo considerato, le coperture del comparto danni hanno fatto registrare una raccolta premi pari a 53,4 miliardi di euro, +1,9% rispetto al 2015.
Un forte aumento (+5,2%) ha interessato le somme liquidate a fronte di sinistri (13 milioni di casi nel 2016), che hanno complessivamente raggiunto un totale di 36,6 miliardi di euro, a causa della forte incidenza del ramo auto e delle coperture contro il rischio climatico. 
Con particolare riguardo al ramo auto, il report FFA indica una cospicua progressione delle somme liquidate dagli assicuratori (+5,5%), del costo dei sinistri con danno alla persona (+5% rispetto al 2015) e dei costi di riparazione dei veicoli (+3,5%), mentre il combined ratio del ramo (105% nel 2016) è in calo di due punti rispetto al precedente esercizio. FFA segnala, in proposito, il deteriorarsi delle statistiche sulla sicurezza stradale per il 2016 (+0,15% per il numero di vittime e +2,6% per i feriti) e le maggiori cause di pericolo per la sicurezza sulle strade: velocità eccessiva/inadeguata, abuso di alcol/stupefacenti, elementi di distrazione (smartphone).
Quanto alle conseguenze degli eventi climatici, il costo a carico degli assicuratori è risultato pari a 2,4 miliardi di euro nel 2016 (rispetto a una media di 1,5 negli ultimi 25 anni). Sul bilancio 2016 hanno pesato in particolar modo le inondazioni che hanno colpito la Francia nel corso del primo semestre 2016, con un costo stimato per le imprese assicuratrici pari a 1,4 miliardi di euro.  

________________________________

(1) Per le anticipazioni sui risultati dell’esercizio, si veda: “Francia: primi dati 2016. Raccolta vita in lieve calo, sinistri danni in crescita”, in Panorama Assicurativo n. 162, aprile 2017 (Sezione “Statistiche”).
http://www.panoramaassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=38602&est=1

 

NEWS