STATISTICHE
“Finnish insurance in 2016” (REPORT)
“Insurance sector maintained its positive tone ” (PRESS RELEASE, 28.06.2017)
Analisi dei mercati

La Federazione finlandese delle imprese assicuratrici – che nello scorso maggio ha modificato la propria denominazione in Finance Finland(1) – ha recentemente pubblicato i dati relativi all’andamento dell’industria delle assicurazioni nel 2016(2).

Con una forza lavoro costituita da poco meno di 10.000 dipendenti, nel periodo considerato hanno operato sul mercato 52 compagnie, di cui 36 specializzate nei rami danni e nella riassicurazione, 10 nel comparto vita e 6 impegnate nel settore delle polizze pensionistiche obbligatorie (statutory pension lines).

La raccolta premi 2016 ha raggiunto i 23 miliardi di euro (-6% nel confronto con il 2015), mentre le imprese hanno erogato agli assicurati un totale di 22 miliardi (+5% rispetto al precedente esercizio) in termini di prestazioni e sinistri.
Il totale premi relativo ai rami danni è risultato pari a 4,5 miliardi di euro (-0,2% sul 2015); il combined ratio è aumentato di 3,8 punti percentuali, arrivando al 92,4%.  La raccolta premi vita (4,5 miliardi), per contro, ha subito una consistente battuta d’arresto (-27,8% sul 2015), a causa dell’andamento dei prodotti vita individuali/unit-linked (-30,5%) e di quelli a carattere finanziario (capital redemption policies, -37,1%).

Nell’ambito delle polizze pensionistiche obbligatorie sono stati raccolti premi per 13,5 miliardi (+2,6%) e corrisposte prestazioni per 14,3 miliardi (+3,9%.
Una delle caratteristiche peculiari del mercato assicurativo finlandese è il fatto che le statutory lines, ossia le polizze obbligatorie – che comprendono quelle pensionistiche per i dipendenti, gli infortuni sul lavoro e la r.c. auto – generano una parte molto cospicua della raccolta premi complessiva. Un’altra caratteristica è l’elevato grado di concentrazione del mercato: più dell’80% dei premi sono stati raccolti dalle prime 4 imprese vita/danni in graduatoria, mentre, in riferimento alle polizze previdenziali obbligatorie, le prime tre compagnie detengono una quota di mercato superiore al 90%.

La redditività degli investimenti ha raggiunto il 5% e il valore di mercato dell’asset class più rilevante (titoli azionari) è aumentato del 9% (totale: 81 miliardi). Il valore di mercato aggregato degli investimenti delle imprese assicuratrici è risultato pari a 145 miliardi, +3% rispetto al precedente esercizio.

________________________________

(1) Si veda: “The Finnish financial sector’s representative is now Finance Finland, FFI” (FINANCE FINLAND press release, 18-May-2017).
http://www.finanssiala.fi/en/news/Pages/The-Finnish-financial-sector%E2%80%99s-representative-is-now-Finance-Finland.aspx

(2) Per un confronto, si veda: “Un 2015 positivo per l’assicurazione in Finlandia”, in Panorama Assicurativo n. 154, agosto 2016 (Sezione “STATISTICHE”).
http://www.panoramaassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=37956&est=1

NEWS