“European Supervisory Authorities consult on Big Data” – Press Release 19.12.2016
“Joint Committee Discussion Paper on the use of big data by Financial Institutions” JC 2016 86
“Big data: frequently asked questions and answers” - FAQ
Innovazione digitale, Big data


Il 19 dicembre,  il Joint Committee istituito dalle Autorità europee di vigilanza (EBA, EIOPA, ESMA) ha pubblicato, per la consultazione, un Discussion Paper sui potenziali benefici e rischi derivanti dal fenomeno dei Big Data, al fine di stabilire l’eventuale necessità di future misure regolamentari o di vigilanza.

Quello dei Big Data è un aspetto connesso alla sempre maggiore disponibilità di dati e agli sviluppi negli strumenti della tecnologia dell’informazione, nelle applicazioni, nelle piattaforme e nei sistemi per la raccolta, l’analisi e l’elaborazione dei dati.

Nel Paper si evidenziano i benefici che dai Big Data possono scaturire per consumatori e imprese del settore finanziario. Una migliore capacità di analisi dei dati consente alle imprese, ad esempio, di definire meglio i profili dei consumatori al fine di personalizzare prodotti e servizi, rafforzare i processi interni e migliorare la capacità di identificare le frodi.
Al tempo stesso, le tre Autorità evidenziano i possibili rischi, ad esempio le difficoltà di accesso ai servizi finanziari da parte di consumatori che non possiedono le caratteristiche minime definite in base alle maggiori disponibilità di informazioni.

La vigente legislazione europea in materia di tutela dei dati, concorrenza e protezione dei consumatori che si applica al settore finanziario non tratta direttamente il fenomeno dei Big Data.

Nel Discussion Paper si chiede se l’attuale quadro regolamentare sia sufficientemente flessibile, presenti lacune e come esso impatti sull’utilizzo delle tecnologie sottostanti ai Big Data.

La consultazione si chiude il 17 marzo 2017.

STATISTICHE
NEWS