STATISTICHE
Annual report for 2015
BANK OF RUSSIA – THE CENTRAL BANK OF THE RUSSIAN FEDERATION
http://www.cbr.ru/Eng/
Analisi dei mercati

L’andamento del settore finanziario russo nel 2015 è illustrato nel report annuale della Banca centrale (CBR) (1).

Per il settore assicurativo, l’esercizio è stato condizionato dal calo della domanda di coperture, effetto della recessione che ha colpito l’economia.
Ne sono una testimonianza la flessione nel numero di polizze stipulate nell’anno, diminuite del 10% per i clienti privati e del 13,5% per le aziende. Tuttavia, nonostante la minore domanda, il volume della raccolta premi è cresciuto del 3,3%, portandosi a poco più di 1000 miliardi di rubli (14 miliardi di euro).

Questa dinamica - apparentemente contraddittoria - è spiegata dalla Banca centrale con gli incrementi tariffari che hanno interessato importanti comparti del mercato, a cominciare dalla r.c. auto.  Per questo ramo la raccolta è aumentata del 44,2%, per un totale di 218,7 miliardi di rubli (3 miliardi di euro).

Il settore vita ha evidenziato un incremento della raccolta in linea con il trend degli ultimi esercizi. I premi complessivi hanno raggiunto i 129,7 miliardi di rubli (1,8 miliardi di euro), ovvero il 19,1% in più rispetto al 2014.

Il totale degli oneri per sinistri e prestazioni ha raggiunto i 509 miliardi di rubli (7,2 miliardi di euro), +7,1% su base annua. Di essi, 23,7 miliardi di rubli (334 milioni di euro) sono stati corrisposti per prestazioni vita.
Il rapporto sinistri/premi riferito all’intero settore ha evidenziato un aumento di 1,9 punti nell’anno, portandosi al 49,7%, mentre per il ramo r.c. auto si è registrata una flessione di 3,3 punti, per un ratio pari a 56,6%.

Il totale degli attivi a fine 2015 ammontava a 1.625 miliardi di rubli (22,9 miliardi di euro), il 5% in più rispetto al 2014.
I proventi netti del settore hanno raggiunto i 91,7 miliardi di rubli (1,3 miliardi di euro), poco meno del doppio del risultato dell’esercizio precedente (+81%).

A fine 2015 il mercato assicurativo russo contava 344 compagnie in attività, di cui 10 mutue. Nel corso dell’anno il numero di compagnie è diminuito di 70 unità - di cui 2 mutue –, mentre sono state rilasciate licenze a 7 nuove compagnie.

Nell’ultimo esercizio si è evidenziato un aumento della concentrazione del mercato: ai 20 maggiori operatori è da attribuire una quota del 77,5%, contro il 72,6% del 2014; ai primi 100, invece, il 96,2% (rispetto al 93,7% nel 2014).

Nei ranking per raccolta premi, elaborati da Swiss Re – Sigma (3/2016), la Russia occupa il 16° posto in Europa e il 31° a livello mondiale.

________________________________

(1) Per l’esercizio precedente si veda: “Russia: l’andamento del mercato assicurativo secondo la Banca Centrale” , in Panorama Assicurativo n.146, dicembre 2015 (Sezione “STATISTICHE”).
http://www.panoramaassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=37306&est=1

 

NEWS