STATISTICHE
“Annual Report. Economic and financial review 2015” - AMCM, REPORT
“Statistical data of Insurance market” - MIA, DATI STATISTICI
AMCM - MONETARY AUTHORITY OF MACAO - http://www.amcm.gov.mo/en
MIA-MACAU INSURERS’ ASSOCIATION - http://www.mia-macau.com/indexe.htm
Analisi dei mercati


L’Autorità di vigilanza finanziaria di Macao(1) (AMCM) e l'Associazione delle imprese assicuratrici (MIA)  hanno pubblicato i dati relativi all’andamento del settore assicurativo nel 2015(2).

La raccolta premi lorda 2015 ha registrato un incremento del 58,9%, portandosi a 14,1 miliardi di pataca (1,7 miliardi di euro). Il risultato è attribuibile alla buona performance del comparto vita, che con 12 miliardi di pataca (1,4 miliardi di euro) ha segnato un aumento annuo del 73,6%. Il danni ha invece totalizzato premi per 2,1 miliardi (248 milioni di euro), pari al 6,4% in più rispetto al 2014.
Gli andamenti descritti hanno determinato un aumento del peso del vita nel business assicurativo, che ha raggiunto l’85,3% della raccolta complessiva.

L’Autorità evidenzia il fatto che nel comparto vita gli operatori si sono sempre più orientati verso una diversificazione dell’offerta. Sono così stati sviluppati prodotti definiti multi-benefit, che alla copertura vita tradizionale affiancano servizi accessori, soprattutto nell’ambito sanitario.
Nel comparto danni, il ramo preminente si è confermato l’incendio, con una quota del 35% della raccolta di comparto.

Dal punto di vista degli oneri per sinistri e prestazioni, le erogazioni 2015 sono aumentate del 15,2%, raggiungendo i 3,5 miliardi di pataca (413 milioni di euro).
Anche in questo caso, il vita ha svolto un ruolo preponderante, contribuendo per il 74,4% delle prestazioni dell’anno (2,6 miliardi, pari a 307 milioni di euro), mentre il danni ha corrisposto 900 milioni (106 milioni di euro). Rispetto al 2014 le variazioni registrate sono state del +13,2% e del +21,7%.

Tuttavia, se si considerano tutti gli oneri tecnici – che nell’anno sono ammontati a 14,3 miliardi di pataca (1,7 miliardi di euro), ossia il 61% in più rispetto al 2015 - la gestione tecnica si è chiusa con un saldo negativo di 437 milioni (52 milioni di euro), peggiorando del 18,5% rispetto all’esercizio precedente.

Il 2015 si è comunque chiuso con un utile di 500 milioni (59 milioni di euro), grazie a proventi diversi che hanno compensato i risultati della gestione tecnica.

A fine esercizio il settore contava attivi per 58,1 miliardi (6,9 miliardi di euro) il 29,5% in più rispetto al 2014.

Nel corso dell’esercizio hanno operato a Macao 22 compagnie assicuratrici autorizzate, di cui 11 vita e 11 danni.  9 erano compagnie locali mentre le restanti operavano come succursali di compagnie estere o di Hong Kong.

L’analisi si chiude con un outlook sull’andamento del settore nel 2016. L’Autorità ritiene che la difficile congiuntura economica si potrà tradurre in una minore domanda di coperture soprattutto nei rami costruzioni, infortuni sul lavoro e unit-linked.
Fra gli elementi che potrebbero invece determinare impatti positivi per il settore – ma solo nel lungo periodo –  vi è il riconoscimento delle acque territoriali di Macao da parte del Governo centrale cinese.

Macao risulta al 21° posto in Asia e al 70° a livello mondiale nei ranking per raccolta 2015 elaborati da Swiss Re – Sigma.

_______________________________________

(1) Macao è una regione della Repubblica Popolare Cinese che gode dello status di Regione Amministrativa Speciale,  al pari di Hong Kong.
A differenza delle altre regioni, fruisce di ampie autonomie amministrative, fiscali, finanziarie e doganali.

(2) Per il precedente esercizio si veda: “Macao: pubblicati i dati assicurativi del 2015”, in Panorama Assicurativo n. 153, luglio 2016 (sezione “News”).
http://www.panoramaassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=37871&est=1

 

NEWS