STATISTICHE
“Annual report on the insurance industry. Completed pursuant to Title V of the Dodd-Frank Wall Street Reform and Consumer Protection Act”
US DEPARTMENT OF THE TREASURY, FEDERAL INSURANCE OFFICE (FIO)
https://www.treasury.gov
Analisi dei mercati


Il settore assicurativo statunitense – fotografato nel report annuale del Federal Insurance Office-FIO(1)   – è stato caratterizzato da una performance reddituale soddisfacente, ma ha sofferto per la congiuntura finanziaria non favorevole(2).

Il comparto vita ha raccolto premi netti per 638 miliardi di dollari (602 miliardi di euro), l’1% in meno rispetto al 2014. La flessione è attribuibile, secondo FIO, alla minore domanda di prodotti di rendita.
Nonostante questa flessione, i prodotti di rendita hanno contribuito a realizzare il 51% della raccolta vita complessiva.

Il settore danni ha registrato premi netti per 520 miliardi di dollari (491 miliardi di euro), il 3% in più su base annua, favorito da una domanda più ampia di coperture connessa al miglioramento del contesto economico generale e dai minori costi di riassicurazione. I dati evidenziano che la raccolta premi delle coperture individuali è aumentata in maggior misura  rispetto a quella delle coperture aziendali.

Analizzando la redditività emerge che il comparto vita/salute ha realizzato utili netti per 40,2 miliardi di dollari (37,9 miliardi di euro), in aumento del 6,9%, grazie a un contenimento di prestazioni e spese con cui si è potuto compensare il calo dei proventi.

Per il settore danni il 2015 si è chiuso con utili a 58 miliardi (54,7 miliardi di euro), il 10% in meno rispetto al 2014, un risultato spiegabile, secondo FIO, con il calo dei proventi sia della gestione tecnica (-21%) sia di quella finanziaria (-11%).

Il settore è risultato particolarmente attivo nei mercati dei capitali; ne è dimostrazione il fatto che gli operatori sono riusciti a incrementare il capitale proprio per 6 miliardi di dollari (5,7 miliardi di euro). Nel contempo, anche la raccolta di capitale di debito è stata significativa: il persistere di bassi tassi di interesse ha incentivato un incremento dell’indebitamento per 46 miliardi di dollari (43,4 miliardi di euro).

Decisamente sopra la media è stata anche la dinamica delle operazioni di fusione/acquisizione fra compagnie (M&A). Nel solo periodo gennaio-marzo 2015 sono state annunciate 87 operazioni, per un valore complessivo di 150 miliardi di dollari (141,6 miliardi di euro), ossia 10 volte il valore delle operazioni annunciato per tutto il 2014.
La maggior parte delle operazioni ha riguardato le compagnie operanti nel settore delle assicurazioni sanitarie.

Il rapporto presenta anche un outlook sull’andamento 2016, basato sulle evidenze dei primi 6 mesi, rispetto ai quali si segnala che:

  • l’impatto dei bassi tassi di interesse è ancora più accentuato rispetto al 2015, con perdite finanziarie più ampie registrate da alcuni dei maggiori operatori del settore;
     
  • i bassi tassi di interesse sarebbero responsabili anche della minore domanda di polizze di rendita, in quanto esse presentano tassi indicizzati ai mercati finanziari;
     
  • nel comparto danni si è osservata una crescita dei sinistri più rapida rispetto a quella dei premi, il che ha determinato una diminuzione della redditività tecnica.

Le ultime due sezioni del report sono dedicate all’evoluzione regolamentare che ha interessato il settore nel 2015. In particolare, nella prima vengono  prese in esame le innovazioni all’impianto regolamentare a livello statale e federale, mentre la seconda attiene alle attività istituzionali di FIO,  con riferimento al recepimento di standard internazionali.

_______________________________

(1) FIO è l’Ufficio federale del Dipartimento del Tesoro statunitense con compiti di consulenza e di monitoraggio dei rischi del mercato assicurativo.

(2) Sul precedente, si veda: “USA: 2014 all’insegna della solidità per il settore assicurativo. Federal Insurance Office”, in Panorama Assicurativo n. 145, novembre 2015 (sezione “Statistiche”)
http://www.panoramaassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=37219&est=1

 

NEWS