STATISTICHE
OECD Pensions Outlook 2016
OECD - ORGANISATION FOR ECONOMIC CO-OPERATION AND DEVELOPMENT
https://www.oecd.org/
Pensioni, Previdenza complementare


L’edizione 2016 del Pensions Outlook OCSE illustra come sta cambiando il panorama della previdenza a fronte delle sfide rappresentate dall’invecchiamento demografico, dalle ricadute della crisi economica e finanziaria, dall’attuale scenario di bassi tassi di interesse.

Il report evidenzia che in 13 Paesi OCSE gli attivi dei fondi pensione a capitalizzazione ammontavano a più del 50% del PIL nel 2015, contro i 10 dei primi anni 2000.  Nello stesso periodo, il numero di Paesi in cui gli attivi rappresentavano più del 100% del PIL è salito da 4 a 7.

Il crescente ruolo dei fondi a capitalizzazione deriva soprattutto dal sempre più ampio sviluppo dei fondi a contribuzione definita. Tuttavia, l’OCSE sottolinea che, nonostante gli importanti vantaggi, questi fondi pongono in misura maggiore i rischi finanziari e demografici a carico degli aderenti.

I principali messaggi di policy contenuti nell’ Outlook sono i seguenti: 

  • nella maggior parte dei paesi OCSE, il trattamento fiscale del risparmio previdenziale offre un beneficio complessivo lungo tutto il ciclo di vita degli aderenti, ma la sua dimensione varia in misura significativa. In almeno 20 Paesi il beneficio fiscale cresce all’aumentare del reddito. Il ricorso ad agevolazioni fisse può andare a favore dei redditi più bassi e prevenire un ulteriore ampliamento delle disparità economiche al pensionamento;
  • un quadro di regole previdenziali coerenti è necessario per favorire la diffusione dei prodotti di rendita, che possono svolgere un ruolo importante nel mitigare i rischi finanziari e di longevità. Tuttavia, per questi prodotti è necessario un framework regolamentare che rafforzi la trasparenza e incoraggi un appropriato risk management;
  • policy makers  devono fare in modo che i risparmiatori ricevano una consulenza appropriata in materia previdenziale, così come è necessario accrescere la cultura finanziaria dei cittadini.
NEWS