Dirk SCHOENMAKER
“European insurance union and how to get there”
Policy Brief, issue 4, December 2016
Vigilanza, Mercato Unico

 

L’entrata in vigore, il 1° gennaio 2016, di Solvency II, il nuovo regime prudenziale basato sul rischio, pone nuove sfide per la cooperazione sul piano della vigilanza assicurativa in Europa.
Le sfide si manifestano sia sul piano dell’attività di vigilanza ordinaria sia sul piano della gestione del rischio sistemico.

La vulnerabilità delle imprese di assicurazione nei confronti dei rischi di mercato, in particolare nell’attuale scenario di bassi tassi di interesse, è, secondo l’Autore, una fonte di rischio sistemico: mentre le Autorità possono cooperare sul fronte dell’attività di vigilanza ordinaria, una cooperazione più organica  -  che comporta lo scambio di informazioni e azioni coordinate -  può funzionare meno bene in periodi di crisi.

Alla luce della crescente integrazione dei mercati assicurativi europei, l’Autore discute la possibilità di assegnare all’EIOPA un ruolo via via sempre più rilevante, sino a configurare, in uno scenario di Unione assicurativa europea, l’attribuzione di poteri diretti di vigilanza sui gruppi assicurativi più importanti, nell’ambito di un network composto dalle Autorità di vigilanza nazionale.

STATISTICHE
NEWS