“Solvency II - attività di revisione ai sensi dell’art. 47-septies, comma 7, del Codice delle Assicurazioni richieste sull’informativa pubblica – Relazione sulla solvibilità e sulla condizione finanziaria (c.d. “SFCR”) per l’esercizio 2016
IVASS – ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI
http://www.ivass.it/
Reporting, Audit esterno

 

Il 7 dicembre scorso, dopo una fase di pubblica consultazione (1), IVASS ha pubblicato una Lettera al mercato relativa all’attività di revisione sulle informazioni acquisite per finalità prudenziali e sulla relazione sulla solvibilità e condizione finanziaria (SFCR) che le imprese assicuratrici devono redigere.

In diversi Paesi dell’Unione europea – segnala l’Autorità di vigilanza - sono in corso discussioni tra supervisori e revisori, preliminari a interventi di orientamento o normativi, riguardo al perimetro e alle modalità delle verifiche da svolgere. Per tale motivo, in attesa della possibile definizione di un approccio similare nei vari Paesi, IVASS ha inteso fornire indicazioni per le verifiche da effettuare sui dati riferiti al solo esercizio 2016.

A seguito delle valutazioni fatte, l’Istituto ritiene opportuno richiedere alle imprese e ai gruppi, per l’esercizio 2016, il giudizio del revisore esterno su Stato Patrimoniale e Fondi propri, con esclusione della componente Risk Margin in quanto fondata sul calcolo del SCR – opportunamente integrate dallo svolgimento di verifiche interne su informazioni e processi che determinano la quantificazione dei requisiti patrimoniali.

Nel concreto, l’Istituto si attende che l’attività del revisore esterno relativa all’esercizio 2016 abbia ad oggetto, sia per il reporting individuale che per quello di gruppo:

  • lo Stato Patrimoniale a valori correnti e la relativa informativa della sezione D della SCFR;
  • i Fondi propri ammissibili a copertura dei requisiti patrimoniali richiesti e della relativa informativa della sezione E.1 della SFCR.

Nelle more della definizione di orientamenti che consentano l’espressione di un giudizio di conformità da parte dei revisori anche sui requisiti patrimoniali, l’Istituto si attende che le imprese e i gruppi pongano in essere un’attività di verifica che consenta di preparare il mercato in modo adeguato al futuro ambito di applicazione della revisione legale, suscettibile di estendersi ai requisiti patrimoniali.

_____________________

(1) Si veda, in proposito, “IVASS: schema di Regolamento su reporting Solvency II e audit esterno”, in Panorama Assicurativo n. 150, aprile 2016 (sezione “Normativa”).
http://www.panoramaassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=37662&est=1

 

STATISTICHE
NEWS