NEWS
“Lifting the bonnet on car insurance. What your premiums pay for – The cost of motor insurance explained” (REPORT, Oct.-2016)
“Ministry of Justice delays to whiplash reform cost motorist nearly £3m a day” (PRESS RELEASE, 13-Oct.-2016)
ABI – ASSOCIATION OF BRITISH INSURERS
https://www.abi.org.uk/
Assicurazione auto

Sono state pubblicate, di recente, alcune prese di posizione da parte dell’Associazione degli assicuratori britannici (ABI) sul tema del costo dell’assicurazione auto. Il tema è di grande attualità, anche alla luce delle tendenze degli ultimi anni alla crescita dei prezzi delle coperture (ad esempio, alla fine dello scorso giugno il premio medio di una polizza completa  era pari a 434 sterline, in aumento del 10% rispetto all’anno precedente).

ABI ha pubblicato, in primo luogo, un breve report volto ad illustrare la composizione del premio pagato dagli assicurati per le coperture auto e le misure necessarie per ridurre il costo delle polizze.

Tra tali misure rientrano le seguenti:

  • ulteriori riforme del sistema di risarcimento delle lesioni personali;
  • affrontare con decisione il problema delle frodi assicurative;
  • migliorare la sicurezza dei giovani alla guida;
  • evitare ulteriori aumenti dell’imposta sui premi (Insurance Premium Tax – IPS);
  • incentivare la diffusione di veicoli più sicuri, anche attraverso l’utilizzo di strumenti di sicurezza automatici.

In secondo luogo, l’Associazione ha  pubblicato un comunicato stampa con cui  invita il Governo a procedere nella realizzazione delle riforme relative al risarcimento dei danni fisici lievi  (fra cui i “colpi di frusta”), a più di un anno dalla proposta dell’allora Cancelliere Osborne di avviare una consultazione sulle modalità più efficaci per combattere la frode e la “cultura del risarcimento” nell’assicurazione auto.

Secondo quanto delineato da ABI, ogni giorno di ritardo nel varo delle riforme costa, globalmente, quasi 3 milioni di sterline agli assicurati onesti. Il costo crescente dei risarcimenti dei danni fisici sta spingendo al rialzo i prezzi delle coperture; il costo medio dei sinistri con danni fisici, ormai pari a 11.000 sterline, è risultato in crescita del 5% nell’ultimo anno.

La riforma annunciata un anno fa dal Governo puntava a limitare, per i danni lievi, l’ammontare dei risarcimenti per danni diversi da quelli per trattamenti medici e perdite di reddito; mirava, altresì, a ridurre gli incentivi alla sollecitazione della presentazione di richieste di risarcimento.

 

STATISTICHE