Articolo tratto da: PANORAMA ASSICURATIVO (http://www.panoramaassicurativo.ania.it/?idcnt=41122)
STANDARD DI SICUREZZA E SELEZIONE AVVERSA NEI MERCATI DELL’ASSICURAZIONE CONTRO LE CALAMITÀ NATURALI
Katherine WAGNER
Calamità naturali


L’Autore sviluppa un modello di mercati assicurativi per i rischi catastrofali e raccoglie nuovi dati al fine di quantificare la propensione dei proprietari di abitazioni a pagare per coprirsi contro il rischio, i costi per fornire le coperture assicurative e gli effetti in termini di welfare delle riforme di policy proposte.

L’analisi svolta, che ha riguardato il rischio alluvioni negli Stati Uniti, conduce a tre risultati principali.

In primo luogo, la propensione a pagare per una copertura assicurativa contro le calamità naturali risulta contenuta. Nelle zone ad alto rischio di inondazione incluse nei 20 Stati dell'Atlantico e della costa del Golfo, meno del 60% dei proprietari di case acquista un'assicurazione contro le alluvioni nonostante la possibilità di usufruire di agevolazioni sui premi da pagare.

In secondo luogo, i costi dell’assicurazione dipendono dalle differenze osservabili nel livello di investimenti protettivi adottati dai proprietari delle case, ma non da informazioni private sull’esposizione al rischio.
L’utilizzo delle variazioni dei prezzi dell'assicurazione contro le alluvioni e dei codici di costruzione rivela che l’aumento degli standard di sicurezza nelle case di nuova costruzione riducono i costi dell'assicuratore del 31% e la domanda assicurativa del 25%.
Le asimmetrie informative tra proprietari di case e assicuratori, tuttavia, non influiscono sull’ammontare dei pagamenti medi.

In terzo luogo, ignorare come gli effetti di “attrito”  - ad esempio, la percezione errata del rischio -  distorcano la domanda di assicurazione porta a sottovalutare il costo in termini di welfare degli aumenti di prezzo delle coperture, recentemente proposti negli Stati Uniti,  e modificano il segno degli effetti previsti. In presenza di tali attriti, l'introduzione di un obbligo di assicurazione contro le calamità naturali aumenta il benessere sociale.